Inter, rischia di saltare la cessione che sembrava certa

Simone Inzaghi sorride
Simone Inzaghi (Getty Images)

Il mercato dell’Inter può decollare soprattutto grazie alle cessioni, ma una che sembrava certa ora rischia di sfumare

Decollerà, il mercato, con un’uscita eccellente, con un sacrificato al quale dire addio con filosofia. L’Inter è preparata e anche Conte lo sapeva, infatti ha scelto di andarsene, con tanto di buonuscita, perché temeva di non poter ripetersi. Il primo indiziato era Lautaro, poi l’uomo più ricercato è stato Hakimi. La corte del Paris Saint-Germain era concreta, lo è ancora, ma adesso la trattativa ha subito una frenata.

L’edizione odierna del quotidiano ‘Tuttosport’ fa sapere che l’offerta iniziale, prevista, non è più di 60 milioni ma di 50 più bonus. Siamo distanti dai 70 richiesti dall’Inter, che si sente in una posizione di forza per la qualità del suo esterno che Leonardo vuole acquistare quanto prima. Ma servirà la giusta proposta che al momento manca.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Achraf Hakimi al tiro
Achraf Hakimi (Getty Images)

Inter, frenata per l’addio di Hakimi

L’Inter, ora, è in attesa. Ha spiegato che Hakimi può essere sacrificato – come Lautaro – ma aspetta l’offerta giusta e non ha fretta, anche perché il mercato, presto, comincerà a muoversi attorno ad altri calciatori, come Perisic o Vecino. Il Psg sa cosa deve fare: serve una proposta più alta per convincere l’Inter a privarsi del laterale marocchino.

LEGGI ANCHE >>> L’annuncio che i tifosi del Napoli aspettavano da tempo

E Lautaro? Tutto fermo, al momento, anche perché il mercato non è ancora cominciato. Come per Hakimi, anche per l’argentino l’idea dell’Inter è chiara: con l’offerta giusta l’ex Racing può partire. Offerta che al momento non è arrivata.