Il Portogallo chiude la pratica Ungheria solo nei minuti finali

Esultanza Portogallo
Portogallo (Getty Images)

L’Ungheria sfiora l’impresa con il Portogallo che riesce a sbloccare il match solo nei minuti finali con Guerreiro e la doppietta di Ronaldo.

Da pochi minuti è terminata la gara inaugurale del girone F, dove ci sono anche Germania e Francia, tra Ungheria e Portagallo con il risultato di 0-3 a favore dei lusitani. Tre punti fondamentali per la squadra di Ronaldo.

Grande atmosfera alla Puskas Arena, essendo l’unico impianto dell‘Europeo dove non ci sono limiti di affluenza. L’Ungheria del ct italiano Massimo Rossi inizia il match con un 3-5-2 molto difensivo. Il Portogallo, come da copione, fa la partita, ma non riesce ad essere pericoloso. Tra i lusitani il più attivo è Diogo Jota che va vicino al gol del vantaggio per ben due volte. Al 43′ c’è l’occasione più importante con Cristiano Ronaldo che manda alto, da posizione favorevole, un cross di Guerreiro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Esultanza Ronaldo
Ronaldo (Getty Images)

Tre punti fondamentali per il Portogallo

La ripresa inizia sempre con Ungheria impegnata a difendersi ed un Portogallo che cerca il gol del vantaggio. I lusitani sfiorano subito il gol al 48′ con Pepe che di testa trova una gran parata di Gulacsi. I ritmi del secondo tempo sono un po’ più elevati e i padroni di casa provano ad essere più pericolosì. Al 68′ c’è un’altra parata di Gulacsi che questa volta è bravo respingere un tentativo di Bruno Fernandes.

LEGGI ANCHE >>> L’Inghilterra scrive la storia degli Europei: doppio record contro la Croazia

All’80′ viene annullato un gol agli ungheresi per un netto fuorigioco di Schon. Dopo appena quattro minuti, il Portogallo passa in vantaggio con Guerreiro che viene aiutato dalla netta deviazione di Orban. Il Portogallo la chiude dopo tre minuti grazie al rigore, concesso per un fallo di Orban su Rafa Silva, realizzato da Ronaldo. L’Ungheria non c’è più sul calmpo e il giocatore della Juve sigla il terzo gol per i suoi nei minuti di recupero. Ronaldo con questi due gol diventa il miglior marcatore della storia degli Europei.