Euro 2020, Miranchuk guida la Russia al secondo posto nel girone

Miranchuk esulta
Aleksey Miranchuk (Getty Images)

La Russia batte la Finlandia nella seconda partita del Girone B e sale al secondo posto: decide la rete dell’atalantino Miranchuk. 

Subito un grande spavento, poi la gioia. La Russia si riscatta dopo la sconfitta patita per mano del Belgio e batte uno a zero la Finlandia: decide Miranchuk, illuminante in campo. Tre punti fondamentali per gli uomini del Ct Chercesov, che tornano così in corsa per la qualificazione al prossimo turno. La Finlandia, spesso pericolosa con Pukki e Pohjanpalo (a segno nei primi minuti di gioco ma il gol è stata annullato per fuorigioco), si giocherà quindi tutto nella prossima partita contro il Belgio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La Russia festeggia
La Russia festeggia il gol di Miranchuk (Getty Images)

La Russa si impone uno a zero contro la Finlandia

Nel primo tempo la Finlandia trova subito la via della rete con Pohjanpalo (match-winner contro la Danimarca) tuttavia l’arbitro Makkelie l’annulla per posizione di offside. Passata la paura, la Russia si riorganizza potendo contare su un Miranchuk incontenibile. L’atalantino serve due assist a Ozdoev e Dzyuba che però sprecano. Lo stesso Dzyuba, pochi minuti dopo, si mangia un altro gol non concretizzando una sponda di Mario Fernandes. I russi continuano a spingere e, dopo la chiusura di Uronen su Karavaev, sbloccano il risultato proprio sul finire del tempo con Miranchuk che insacca di sinistro sotto l’incrocio. 

LEGGI ANCHE >>> Danimarca, sollievo Eriksen: “Sta bene, ma non ce lo spieghiamo”

Nella seconda frazione di gara la Finlandia ha subito la chance per riequilibrare la gara: Pukki si presenta da solo di fronte a Safonov ma poco prima di tirare viene bloccato da Diveev. Al 52esimo si fa vedere anche Golovin che manca di poco il bersaglio grosso. I ritmi sono buoni, la partita è divertente e nessuna delle due squadre vuole perdere. Pukki suona la carica ed ha una nuova opportunità tuttavia il suo tiro si spegne tra le mani di Safonov. Miranchuk manda in porta anche Zhemaletdinov, che spedisce fuori. La Finlandia resta quindi aggrappata all’incontro ma rischia ancora di capitolare sul tiro di Kuzyaev, neutralizzato da Hradecky. L’occasione giusta per pareggiare arriva sulla testa del capitano Arajuuri che non inquadra bene. Le ostilità terminano qui. Per i russi c’è ancora speranza.

Classifica

Belgio 3 punti (una gara in meno)

Russia 3

Finlandia 3

Danimarca 0 (una gara in meno)