Al Belgio i tre punti, ma con Eriksen hanno vinto (ancora) tutti

Danimarca-Belgio in campo
Danimarca-Belgio (Getty Images)

Il Belgio ha sconfitto la Danimarca a Copenhagen, ma ancora una volta hanno vinto tutti nel segno di Christian Eriksen. 

Partite come Danimarca-Belgio ricordano (ed in questo Europeo è già accaduto più volte) quando il calcio al suo interno abbia ben chiari e vivi dei connotati legati alla bellezza di uno sport che unisce tutto il mondo. Troppo spesso il calcio diventa divisione, sugli spalti ma anche in campo, con un carico di odio importante che diventa ingombrante. Non durante Danimarca-Belgio. Ed il motivo è da ritrovare, ancora una volta, in quel che poteva diventare un dramma, ma che invece si è trasformato in un momento di grande commozione e riscoperta dei valori.

Christian Eriksen, ovviamente, non ha partecipato alla partita dopo quanto accaduto nel match di esordio. Ci hanno pensato, però, compagni ed avversari ad omaggiarlo come si deve. Maglia gigante con il suo nome che ha fatto capolino in campo, ed applausi al minuto 10′ della partita, con Lukaku – compagno di squadra all’Inter del danese – evidentemente commosso. Un momento che ha visto unite le due squadre in campo, ma come loro anche tutti quelli allo stadio, le persone collegate, unite in un applauso che riscopre la bellezza dello Sport e dell’unità.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Danimarca-Belgio in campo
Danimarca-Belgio (Getty Images)

Il Belgio porta a casa i tre punti, ma vincono tutti

Ecco perchè in quel di Copenhagen hanno vinto tutti, ha vinto lo Sport ed ancora una volta grazie a Christian, il sospiro di sollievo dato dal pronto intervento dei medici, ed il senso di collettività che si è stretto attorno a questo ragazzi di 29 anni. Da capire, adesso, come e se tornerà a giocare, anche se la voglia c’è e tanta.

LEGGI ANCHE >>> Il ruolo di Kulusevski nella nuova Juventus di Allegri

Nel frattempo i suoi compagni sono scesi in campo, mettendosi in mostra con una prestazione di assoluto valore, che non trova riscontri concreti nel risultato finale. I tre punti li ha portati a casa il Belgio, che si proietta cosi verso gli ottavi di finale, ma ad andare i vantaggio è stata proprio la Danimarca con Poulsen, approfittando di un pasticcio della difesa belga.

Poi la nazionale di Roberto Martinez l’ha rimessa in piedi grazie alla fantasia di De Bruyne, la potenza di Lukaku e la prontezza di Hazard. Quest’ultimo ha firmato l’1-1, mentre il giocatore del Manchester City ha confezionato l’assist ed il gol del ribaltone definitivo. Ma, al netto dei punti, la Danimarca ha davvero tanti motivi per uscire a testa alta dal campo e (probabilmente) dall’Europeo.