Calciomercato, il Napoli può cedere l’unico terzino sinistro in rosa

Mario Rui prova a contrastare Pessina
Mario Rui (Getty Images)

Il Galatasaray sta compiendo dei passi in avanti per Mario Rui, terzino sinistro del Napoli. La trattativa è in corso, il club turco può arrivare anche a 5-6 milioni.

Il Napoli si radunerà il 12 luglio, al momento l’unico terzino sinistro a disposizione è Mario Rui, Ghoulam sta recuperando dall’ennesimo infortunio al crociato rimediato il 7 marzo scorso al Maradona contro il Bologna. Ci sarebbe poi Zedadka che in prima squadra si è soltanto allenato, da quando è rientrato dal prestito alla Cavese.

La fascia sinistra è la priorità assoluta del mercato del Napoli, l’eventuale partenza di Mario Rui, che la scorsa estate ha rinnovato il contratto fino al 2025 a 2,8 milioni di euro lordi a stagione, spingerebbe il club di De Laurentiis a dover ricercare due terzini sinistri nel mercato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Emerson Palmieri corre in allenamento
Emerson Palmieri (Getty Images)

Emerson Palmieri è la priorità a prescindere da Mario Rui

A prescindere dall’eventuale cessione di Mario Rui, la priorità assoluta sulla fascia sinistra è Emerson Palmieri, l’esterno che in Nazionale è la riserva di Spinazzola. Spalletti l’ha valorizzato ai tempi della Roma e l’ha chiesto per la sua nuova avventura al Napoli.

Al Chelsea Emerson Palmieri è chiuso, ci sono Chilwell e Marcos Alonso nella sua zona di campo, nell’ultima stagione ha collezionato 15 presenze di 789 minuti. Nonostante questa situazione, i Blues chiedono 20 milioni per la cessione a titolo definitivo.

LEGGI ANCHE >>> Lo strano motivo per cui Allegri non è andato al Napoli

Per il Napoli il prezzo è molto alto, De Laurentiis senza cessioni non vuole impegnare risorse del bilancio, quindi, si gioca sul fattore tempo affinchè cambino le pretese del Chelsea. L’ostacolo più duro è l’ingaggio da 4,6 milioni di euro di Emerson Palmieri che ha un solo anno di contratto con i Blues.

Il Napoli gli offre la prospettiva di un ingaggio più basso ma un contratto più lungo. Allo stesso tempo se Emerson Palmieri dovesse rinnovare con il Chelsea, a quel punto prenderebbe corpo la formula stile Bakayoko. Gli uomini-mercato del club di De Laurentiis potrebbero spingere sull’idea del prestito con diritto di riscatto.

L’alternativa low-cost è Mandava del Lille, titolare nella squadra francese che ha vinto la Ligue 1. Mandava anche ha il contratto in scadenza fra un anno e non ha ancora rinnovato.