“Profondo imbarazzo”: Italia, che attacco all’azzurro

Immobile coi suoi compagni di Nazionale al momento dell'inno

Nonostante l’ultima vittoria agli Europei contro il Belgio, l’Italia è ‘sotto accusa’ per il comportamento di un azzurro 

Se ne sta a terra, dolorante, sofferente, prima di rialzarsi felice, come se nulla fosse mai accaduto. Hanno fatto il giro del web, anche per oscurare il successo azzurro, le immagini di Ciro Immobile dieci secondi prima del gol di Barella contro il Belgio. L’attaccante della Lazio va a terra dopo un contatto con un difensore avversario, l’Italia reclama rigore, Immobile appare sofferente, poi si accorge del gol di Barella – il gioco non si era mai fermato – e sorridente corre ad abbracciare i compagni in festa.

Molti, soprattutto in Belgio, hanno condannato il suo gesto. Lo hanno ritenuto antisportivo. Lo ha fatto anche Franco Ordine, noto giornalista, che nel suo pezzo per ‘Il Giornale’ ha criticato Immobile, scindendo l’uomo dall’attaccante. Non una critica alla punta, ma al ragazzo, a Ciro: “Le commedie di Immobile stonano in questo show. Non possiamo fare a meno di confessare un profondo imbarazzo” le sue parole.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Immobile in Belgio-Italia
Ciro Immobile, Nazionale (Getty Images)

Italia, le parole di Ordine su Immobile

Testualmente, Ordine scrive: “Qui non si discute l’Immobile calciatore che pure meriterebbe per le sue prestazioni qualche feroce critica. È in discussione invece il contributo alla sana e bella immagine dell’Italia che ciascuno deve fornire con comportamenti degni. È un vizio antico”.

LEGGI ANCHE >>> Milan, talento belga per Maldini: il piano per chiudere il colpo

L’ultima frase è emblematica: non è Immobile l’unico o ultimo calciatore ad accentuare un contatto di gioco. E’ vecchia abitudine riscontrabile in molti calciatori e in molti campionati. Ricordate Materazzi nel Mondiale del 2006 dopo la testata di Zidane? Era a terra, sofferente, ma con occhi aperti. Sperando in un rosso…