Sarri, la frecciata a De Laurentiis e Agnelli non passa inosservata

Sarri con Lotito
Maurizio Sarri e Claudio Lotito, Lazio (Getty Images)

Maurizio Sarri si presenta in conferenza stampa come nuovo allenatore della Lazio e parla anche delle esperienze passate con i presidenti di Serie A.

È un Maurizio Sarri pacato e rilassato quello che si presenta in conferenza stampa da nuovo allenatore della Lazio. La prima idea che trasferisce è ciò che vorrebbe vedere, vale a dire “una squadra che si sacrifica in allenamento e la domenica si diverte”. Il suo mantra non è cambiato molto, ma sicuramente l’esperienza in altri contesti di Serie A l’hanno forgiato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lazio, Sarri tra Lotito e gli ex presidenti: le parole in conferenza

Sarri in conferenza stampa con la Lazio
Sarri e Tare, Lazio (Getty Images)

Nel corso della presentazione, infatti, si avverte una frecciatina rivolta ad Aurelio De Laurentiis e Andrea Agnelli, suoi ex presidenti rispettivamente al Napoli e alla Juventus. I rapporti, infatti, si sono conclusi non senza incongruenze e qualche scontro verbale: “Se farò a scintille con Lotito? Non penso. Vengo da esperienze non semplici a livello di presidenti, quindi penso di poter avere un buon rapporto con lui”.

LEGGI ANCHE >>> Il tecnico Sarri avvisa Lotito: ha un problema da risolvere

Il tecnico si sofferma poi sugli obiettivi, dato che risuona già la parola scudetto: “Vediamo. Cercheremo di restare competitivi e ci proveremo. La società mi voleva farmi un contratto di 4 anni, ma io l’ho voluto più corto. Avendo una certa età, volevo essere sicuro tra 2 anni di avere la stessa energia. Sono sicuro che se ce l’avrò, prolungherò”.