Uefa, attacco a sorpresa di Ceferin all’organizzazione dell’Europeo

Ceferin Uefa
Ceferin Uefa (Getty Images)

Il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin ha attaccato l’organizzazione ed in generale come è stato strutturato questo Europeo itinerante

Euro 2020 terminerà domenica 11 Luglio, è stata un edizione degli Europei caratterizzata dall’europeo itinerante disputato in diversi paesi del continente nostrano. Da un lato la scelta è stata apprezzata visto la possibilità di portare match in tutta Europa, ma dall’altra ha generato tante critiche.

Ci sono state diverse critiche sulla disparità tra una nazione e l’altra con squadre costrette a fare migliaia di chilometri ed altre che hanno invece quasi sempre giocato in casa. E’ emblematico il caso dell’Inghilterra, squadra che ha giocato a Wembley 6 gare sulle 7 disponibili e che ha affrontato semifinale e finale davanti ai propri tifosi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Europei Uefa
Trofeo Europei (Getty Images)

Uefa, Ceferin e le parole su Euro 2020

Il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin ha rilasciato importanti dichiarazioni alla BBC, alcune anche abbastanza a sorpresa, su Euro 2020, competizione che si concluderà tra pochi giorni:

LEGGI ANCHE >>> Euro 2020, arriva l’annuncio a sorpresa sul ct della Nazionale

“Io non supporterei nuovamente un Europeo itinerante perché penso che sia troppo impegnativo e scorretto. Alcune squadre devono percorrere più di diecimila chilometri e altre solo mille per esempio, e questo non è giusto per i tifosi. Alcuni tifosi dovevano essere a Roma ed entro un paio di giorni dovevano raggiungere Baku, non va bene. Non credo che lo rifaremo in futuro”.