Bruno Pizzul sarà il telecronista di Italia-Inghilterra ma non per la Rai

Pizzul in posa
Bruno Pizzul (Getty Images)

Bruno Pizzul commenterà la finale dell’Europeo Italia-Inghilterra ma non sulla Rai, nonostante la petizione lanciata sui social. 

In assenza di Alberto Rimedio (risultato positivo al Covid), chi se non lui? In tanti, nelle scorse ore, si sono collegati sui social network chiedendo alla Rai di affidare a Bruno Pizzul la telecronaca della finale dell’Europeo che vedrà domenica l’Italia affrontare l’Inghilterra. Il suo infatti, nonostante l’inattività degli ultimi anni, è un nome rimasto ben impresso nell’immaginario collettivo. Nel corso della carriera ha accompagnato gli azzurri, raccontandone le gesta con il suo tipico timbro vocale, diventando a sua volta un simbolo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

L'Italia festeggia
Italia (Getty Images)

Il commento di Italia-Inghilterra affidato a Pizzul: spopola la petizione

Da qui l’appello lanciato da molti utenti, accompagnato dall’hashtag #voglioPizzul, che però non verrà accolto. A rivelarlo è stato lo stesso Pizzul, intervistato da ‘Radio Kiss Kiss’: “Fa piacere che le persone si ricordino di me, ma si tratta di semplice nostalgia. La Rai ha ampie possibilità di sostituire Alberto Rimedio, al quale mando un grande abbraccio. Ringrazio tutti coloro che mi hanno pensato”.

LEGGI ANCHE >>> Italia-Inghilterra, Mancini svela: “É così che vinceremo”

Il giornalista, in ogni caso, la partita la commenterà ma in pochi avranno l’occasione di ascoltarlo. Chi? Soltanto i residenti di Cormons e i turisti che in questi giorni stanno animando la città in provincia di Gorizia. Ad annunciare la particolare collaborazione è stato il sindaco Roberto Felcaro: “L’Italia è arrivata in finale. Noi la racconteremo l’11 luglio in via Cancelleria Vecchia di fronte ad un mega schermo con il ‘nostro’ Bruno Pizzul nazionale, durante la cena in rosa e con la possibilità di poter degustare le nostre eccellenze enogastronomiche dai tanti produttori e realtà presenti. Sarà una giornata di festa per tutti, di grande sport e di solidarietà; non mancherà nulla. Dopo un anno e mezzo di pandemia credo che una giornata così proprio ce la meritiamo”.