Serie A, l’addio è ufficiale ed inaspettato: ci sono motivi personali

Calvarese espelle Brozovic
Calvarese, Brozovic e Lautaro Martinez (Getty Images)

Come scritto dalla ‘Gazzetta dello Sport’, Gianpaolo Calvarese si è dimesso come arbitro dopo 156 gare dirette in Serie A.

Dopo la vittoria dell’Europeo da parte della Nazionale allenata da Roberto Mancini, l’attenzione di tutti si è spostata di nuovo sui club. Le squadre hanno cominciato i vari ritiri per preparare al meglio la nuova stagione. La Pandemia ha colpito duramente i ricavi delle società che sono costrette ad abbattere i costi per ripianare i propri bilanci.

All’inizio del campionato manca ormai solo un mese, ma il countdown dei tifosi è iniziato solo due giorni dopo che Chiellini ha alzato la ‘Coppa’ a Wembley. Questo è il periodo delle trattative ed intrighi di calciomercato, ma in serata ha fatto scalpore una notizia che riguarda il mondo arbitrale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Calvarese parla con Gasperini
Calvarese e Gasperini (Getty Images)

Calvarese e le polemiche dell’ultimo Juventus-Inter

Come riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, si è dimesso oggi l’arbitro Gianpaolo Calvarese che ha arbitrato 156 sfide nella massima serie. Il direttore di gara ha comunicato la sua decisione irrevocabile con una lettera indirizzata all’Associazione Italiana arbitri, guidata dallo scorso febbraio da Alfredo Trentalange. Calvarese, grazie ad una deroga, aveva arbitrato anche le partite dello scorso anno.

LEGGI ANCHE >>> Il nuovo trequartista del Milan sarà una vecchia conoscenza della Serie A

Calvarese è stato il protagonista delle polemiche arbitrali durante Juventus-Inter del 15 maggio scorso. Quel match fu contraddistinto da varie decisioni discutibili del direttore di gara che lasciarono tutti perplessi: come l’espulsione di Bentancur e il rigore decisivo assegnato alla Juve per un presunto fallo su Cuadrado nei minuti finali. L’arbitro adesso si occuperà dell’azienda di famiglia che si occupa di integratori alimentari.