L’attesa reazione di Sarri agli striscioni contro Hysaj

maurizio sarri indica
Maurizio Sarri (Getty Images)

L’episodio che ha visto coinvolti i tifosi della Lazio ed il nuovo terzino Hysaj sembra destinato a lasciare strascichi.

Elseid Hysaj, terzino albanese ex Napoli, da quest’estate nuovo acquisto della Lazio, squadra in cui ritroverà il suo vecchio allenatore Maurizio Sarri, con il quale ha condiviso stagioni all’Empoli prima ancora che alla corte di De Laurentiis.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Hysaj si è appena trasferito nella squadra biancoceleste, ma purtroppo per lui il poco tempo a disposizione è stato più che sufficiente per metterlo in una situazione a dir poco disagevole. Ha fatto il giro dei social un video che lo vede protagonista di una specie di rito di iniziazione, un momento goliardico durante il quale Hysaj intona “Bella Ciao” mentre veste la maglia della Lazio.

elseid hysaj
Elseid Hysaj (Getty Images)

I tifosi della Lazio hanno dato del “verme” ad Hysaj

Dire che questo gesto non sia stato preso bene dai nuovi tifosi è un eufemismo. La frangia più estrema ha impiegato pochissimo tempo per coprire il terzino di insulti, ed alcuni hanno colto l’occasione per ricordare a tutti che “La Lazio è fascista”, come recita uno striscione appeso dai tifosi sul ponte di Corso Francia. Nonostante tutto, Hysaj e la squadra hanno proseguito regolarmente con gli allenamenti, l’albanese è stato visto anche sorridente sul campo.

Discorso diverso per mister Maurizio Sarri, rinomatamente schierato a sinistra quando si parla di posizioni politiche, che nonostante abbia preferito proseguire il suo lavoro senza rilasciare dichiarazioni pubbliche, è stato descritto oggi da ‘La Gazzetta dello Sport’ come: “Molto amareggiato”. Come lui anche molti giocatori della rosa. La Lazio rimane ad Auronzo di Cadore, dove sta trovando anche il supporto di molti tifosi, pronti ad applaudire tutti, Hysaj in testa. La società si è espressa in difesa del nuovo tesserato, condannando l’atteggiamento dei tifosi:

La Società Sportiva Lazio condanna fermamente il vergognoso striscione contro il calciatore Elseid Hysaj. Non è il primo episodio di questo tipo. Noi non saremo mai dalla parte di chi nega i valori dello sport. Siamo senza indugio invece dalla parte del nostro atleta e di tutti gli altri calciatori impegnati in queste settimane nel ritiro precampionato. Prendiamo nettamente le distanze da chi vuole strumentalizzare per fini politici questa vicenda che danneggia la squadra, tutti i tifosi laziali e la Società”.

LEGGI ANCHE >>> “È un nuovo giocatore della Roma”: affare chiuso, accontentato Mou

E poi ancora: “Non ci faremo intimidire da chi usa toni violenti ed aggressivi: per loro non c’è alcuno spazio nel nostro mondo che invece è ispirato ai sani valori sportivi della lealtà e della competizione, del rispetto reciproco e della convivenza civile ed indirizzato al superamento di tutti gli steccati di carattere sociale, culturale, economico e razziale”.