Euro 2020, che flop: l’ex Fiorentina a un passo dall’esonero

La Svezia ha piegato la Polonia ad Euro 2020
Polonia battuta dalla Svezia nell'ultima gara del girone E (Getty Images)

L’ex allenatore della Fiorentina Paulo Sousa vicino all’esonero dopo Euro 2020: in Polonia, pesanti critiche pure per Zibi Boniek

Le scorie di Euro 2020 potrebbero farsi sentire per la Polonia e in maniera particolare per il tecnico portoghese Paulo Sousa. L’ex Fiorentina, infatti, è finito sotto processo nel paese per la precoce eliminazione della nazionale polacca.
La frustrazione per il cattivo rendimento non ha preso però di mira soltanto lui ma è condivisa con un altro volto conosciuto del campionato italiano.
Nonostante una buona rosa, la Polonia è uscita dalla competizione dopo appena tre partite in cui sono giunti un pareggio e due sconfitte. A condannare i biancorossi è stata soprattutto la difesa. Sei gol subiti, a fronte di quattro gol realizzati.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Paulo Sousa ct della Polonia ad Euro 2020
Paulo Sousa (Getty Images)

Polonia, processo a Paulo Sousa: rischio esonero per il portoghese, contestato pure Zibi Boniek

Il cammino della Polonia agli Europei è stato tutt’altro che entusiasmante. I biancorossi sono stati tra le principali delusioni della rassegna che ha visto l’Italia di Roberto Mancini proclamarsi campione. A causa del bilancio negativo, la parentesi di Paulo Sousa sulla panchina polacca potrebbe essere vicina alla conclusione. Le elezioni del nuovo presidente federale potrebbero anticipare l’addio del portoghese, in scadenza a novembre 2021.
L’ex allenatore della Fiorentina è stato pesantemente contestato da Andrej Grajewski, ex numero uno del Widzew Lodz. “L’esonero di Paulo Sousa costerebbe parecchio alla federcalcio polacca perché prevede un esborso di 150mila euro al mese fino al termine del contratto per lui e i suoi sei collaboratori. Bisognerebbe investire di più nella formazione dei giovani e negli allenatori. Non è possibile che sia Boniek a decidere chi convocare e chi invece lasciare a casa”, ha detto in un’intervista rilasciata a “Sportowy24”. Boniek, ex presidente della Federcalcio polacca è stato responsabile della scelta di Sousa come commissario tecnico.

LEGGI ANCHE >>>  “Abbiamo tre no vax in squadra”, il club di Serie A lancia l’allarme

La Polonia era stata inserita nel gruppo E, in cui erano presenti pure Spagna, Svezia e Slovacchia. I polacchi hanno riscattato l’unico punto di Euro 2020 proprio contro la squadra di Luis Enrique (1-1, finita al secondo posto del raggruppamento. Contro Svezia (3-2) e Slovacchia (1-2) sono invece arrivate due sconfitte. Lewandowski e compagni hanno così chiuso all’ultimo posto in classifica.