Il Milan cambia idea, non ripeterà più lo stesso errore

Paolo Maldini
Paolo Maldini (Getty Images

Il Milan cambia idea sul centrocampista: i rossoneri non hanno intenzione di ripetere l’errore già commesso in passato

Ora il Milan dice basta. Perché gli errori del passato servono anche ad imparare ed evitare di ripeterli. Così dopo aver visto esplodere Locatelli con la maglia del Sassuolo, ammirato Pessina diventare campione d’Europa, così come Cristante, i rossoneri dicono stop. Tutti e tre sono passati dalle giovanili del Milan, tutti e tre sono dovuti andare via per cercare gloria, ciò che non accadrà per Tommaso Pobega. Il destino del 22enne centrocampista sembrava segnato: essere ceduto, magari all’Atalanta, per fare cassa e cercare i rinforzi giusti per Pioli. Ma ora la strategia è cambiata: dopo tre anni in prestito, per Pobega è arrivato il momento di dimostrare di poter essere utile alla causa rossonera. Come si legge su ‘TuttoSport’, il centrocampista ha conquistato il Milan.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pobega
Pobega

Milan, Pobega resta: la scelta rossonera

Dopo aver iniziato gli allenamenti con il gruppo degli ‘esuberi’ (Conti, Castillejo, Caldara), Pobega è riuscito a far breccia su Pioli e Maldini. Ora per lui la permanenza è l’ipotesi più probabile. Una scelta dettata dalle prestazioni in allenamento del calciatore, ma anche dall’interesse dell’Atalanta, società molto brava ad individuare giovani talenti su cui puntare.

LEGGI ANCHE >>> Milan, si cerca la quadra: scelto il nuovo trequartista

Vuole farlo la squadra rossonera con il 22enne che potrebbe rappresentare il quarto centrocampista, dietro a Kessie, Bennacer e Tonali. Dopo un debutto entusiasmante in Serie A (6 gol in 20 partite) per Pobega potrebbe essere arrivato il momento di dimostrare di poter stare nella rosa del Milan, anche perché il tempo dei prestiti è ormai finito. Permanenza o addio definitivo e il Milan l’errore commesso con Locatelli non vuole più ripeterlo.