Juventus, ecco perché Allegri ha bisogno di Kaio Jorge

Kaio Jorge esulta dopo un gol
Kaio Jorge (Getty Images)

Definito l’acquisto di Kaio Jorge da parte della Juventus: Allegri lo utilizzerà per trovare maggiore qualità negli ultimi trenta metri

Tra pochi giorni, Kaio Jorge sarà un giocatore della Juventus. La dirigenza bianconera ha fortemente voluto l’arrivo dal Santos, strappandolo alla concorrenza di Benfica e soprattutto Milan. Gran cerimoniere della trattativa è stato Giuliano Bertolucci, storico agente del calcio brasiliano che ha voluto cancellare le altre alternative e puntare forte sulla Juve.

È stata la scelta di puntare subito al massimo, senza passare da squadre che potevano garantire a Kaio Jorge un ambientamento maggiore. Bertolucci lo sa che alla Juve non si può sbagliare, che il confine tra l’essere il nuovo Gabriel Jesus ed un altro Gabigol è molto labile.
Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!
Allegri Juventus
Allegri (Getty Images)

Kaio Jorge, ecco come Allegri lo inserirà nella Juventus

Le qualità dell’attaccante del Santos non sono in discussione. Tecnica pura al servizio del senso del gol e dell’astuzia in area di rigore: sotto questo punto di vista Kaio Jorge serve alla Juventus di Allegri, completa per caratteristiche la prima linea bianconera. Ed è importante anche in ottica futura, vista l’età importante di Cristiano Ronaldo, visto che Dybala e Morata non sono più di primo pelo. Da sempre, Massimiliano Allegri è teorico della necessità di strutturare al meglio la fase difensiva e lasciare agli attaccanti la responsabilità ma anche il piacere di condurre la fase offensiva assecondando le loro qualità tecniche. Sotto questo profilo, l’arrivo di Kaio Jorge finestra in modo intelligente e funzionale.
Ovviamente, come stato per gli altri innesti giovani della Juventus di Allegri ovvero Bentancur e Dybala, sarà necessario un periodo di adattamento. L’incognita è legata alla necessità della Juve di ristrutturare se stessa in ottica allegriana dopo aver vissuto stagioni diverse e travagliate: in un contesto che non può già essere perfettamente solito, potrebbe diventare più complesso l’inserimento del giovanissimo brasiliano. Resta che Kaio è un arrivo che sembra perfetto perle di calcio di Massimiliano Allegri.