Ancora risse in campo, stavolta tocca al Milan: i dettagli

Rebic, Krunic e Saelemaekers
Rebic, Krunic e Saelemaekers (Getty Images)

Un’entrataccia di Krunic su Gayà durante Valencia-Milan fa surriscaldare gli animi in campo: poi il bosniaco sbaglia anche il rigore decisivo

Dopo quella della scorsa settimana durante Porto-Roma, scoppia un’altra rissa furibonda durante un’amichevole estiva.

Stavolta siamo in Spagna, al Mestalla, dove si è appena svolta Valencia-Milan, sfida valida per il Trofeo Naranja, tradizionale appuntamento del precampionato della squadra dei pipistrelli.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gayà con la fascia da capitano del Valencia
José Gayà (Getty Images)

Rissa in Valencia-Milan dopo un’entrataccia di Krunic su Gayà, che esce per infortunio

Quando mancavano meno di dieci minuti alla fine del match, un brutto fallo di Krunic su Gayà ha scatenato il parapiglia generale.

Il bosniaco è entrato con il piede a martello nei confronti del terzino spagnolo, il quale ha reagito con un accenno di testata. Il numero 33 del Milan ha allora messo le mani intorno al collo dell’avversario, con le due squadre che avevano già circondato i due contendenti tra urla e spintoni. Si è notato, in particolare, un Giroud parecchio su di giri.

LEGGI ANCHE>>> Il solito Pepe causa una rissa furibonda tra Porto e Roma

Nell’arco di un paio di minuti la situazione è comunque rientrata, con Krunic che è stato ammonito per il brutto fallo (non fosse stata un’amichevole, sarebbe stato rosso diretto), per il quale si è scusato con Gayà. Il nazionale spagnolo, dolorante per l’intervento subito, è stato sostituito dal tecnico Bordalas.

Per la cronaca, la partita è terminata 0-0 e si è decisa ai rigori, dove proprio un errore di Rade Krunic ha consegnato il trofeo agli iberici.