Inter, che intreccio: il Chelsea può sbloccare l’erede di Lukaku

Lukaku Inter
Romelu Lukaku (Getty Images)

Lukaku sembra ormai diretto verso Londra, sponda Chelsea. L’Inter ha individuato il sostituto, ma resta un ostacolo.

L’addio di Lukaku ha scosso tutto l’ambiente interista, ed in particolare i tifosi che erano ormai affezionati al centravanti belga. Una cessione che sembrava non si sarebbe concretizzata, anche per quelle che erano state le sue parole subito dopo la vittoria dello Scudetto. Segnali, però, che evidentemente non hanno trovato concretezza nel tempo, e cosi Lukaku – con ogni probabilità, va detto – lascerà Milano per approdare al Chelsea.

L’Inter aspetta la proposta giusta, che i blues che dovranno arrivare a versare nelle casse del club italiano una cifra che arrivi intorno ai 120 milioni di euro. Niente contropartite (si è parlato anche di Zappacosta nell’affare), visto che la dirigenza vorrebbe ottimizzare al meglio l’operazione sotto il punto di vista economico. Soldi, quelli che arriveranno dalla cessione di Lukaku, che serviranno anche per mettere le mani sul nuovo attaccante.

Tutte le news sulla SERIE Ae non solo: CLICCA QUI!

Zapata in azione con la Colombia
Duvan Zapata, Colombia (Getty Images)

Inter su Zapata, un solo ostacolo blocca l’affare

C’è in particolare un nome che sembra sia stato individuato per prendere il posto di Lukaku. Parliamo di Duvan Zapata, per il quale l’Inter sarebbe disposta al sacrificio economico (nei limiti, chiaramente) per portarlo a Milano e consegnargli le chiavi dell’attacco nerazzurro.

LEGGI ANCHE >>> Atalanta, l’annuncio di Gosens sul mercato che sorprende i tifosi

Con l’Atalanta – riporta Sky Sport – ci sarebbe anche un’intesa di massima, ma resta un aspetto che blocca tutto. La Dea, prima di lasciar partire Duvan, dovrebbe trovare il suo sostituto. Senza quest’ultimo pezzo del puzzle, l’affare non si chiude. Anche per la squadra di Gasperini c’è un nome che sarebbe in cima alla lista, e sarebbe quello di Abraham – guarda un po’ – del Chelsea. Un intreccio singolare, che vede tre squadre protagoniste, tre giocatori ed un agglomerato di trattative che potrebbe cambiare – qualora andassero tutte in porto – il volto dei tre club.