La partita si ferma per una sparatoria: il video della tragedia

Il terrore dei presenti durante la sparatoria
Il terrore dei presenti durante la sparatoria

Tragedia in Messico: un uomo armato di kalashnikov fa irruzione in un campo di calcio durante un match amatoriale e uccide tre persone

Tragico episodio avvenuto oggi in Messico, dove una partita di calcio fra dilettanti si è trasformata in una carneficina. È successo a Santa Ana del Conde, una cittadina situata nello stato del Guanajuato.

Durante il match fra i padroni di casa e il Vag Zona Piel, valida per il torneo Mi Barrio, intorno alle 17 ora locale un uomo armato ha fatto irruzione nel campo di El Roble e ha fatto fuoco sui presenti con un kalashnikov.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Shock in Messico: una partita di calcio si trasforma in una carneficina

Ancora sconosciute le ragioni del gesto. Fatto sta che la sparatoria ha provocato la morte di tre persone e almeno un altro ferito. Il presidente della Liga messicana, Mikel Arriola, ha commentato con parole di cordoglio l’episodio di cronaca.

“Mi rammarico profondamente per gli eventi accaduti oggi – ha scritto Arriola su Twitter -. Siamo solidali con le famiglie di coloro che hanno perso la vita e ripudiamo ogni espressione di odio e violenza, dentro e fuori dai campi”, si legge nel tweet.

LEGGI ANCHE>>> Usain Bolt lascia di stucco gli italiani: le nuove dichiarazioni su Jacobs

Il Messico è uno dei Paesi con il più alto tasso di omicidi al mondo, con un’impressionante media di circa 35mila delitti ogni anno.