La rivolta dei tifosi del Napoli ha invaso i social: “Perchè a loro sì?”

Insigne Napoli
Insigne (Getty Images)

I tifosi del Napoli sono preoccupati per la situazione legata a Insigne: il capitano ha il contratto in scadenza e senza rinnovo può salutare nel 2022

Meritiamo un finale diverso è l’hashtag del momento dei tifosi del Napoli. Sui social si fanno sentire, vogliono che cambi il destino di una storia che sembra già trasmettere i titoli di coda. Senza rinnovo, Lorenzo Insigne andrà via a parametro zero. Al momento De Laurentiis non gli ha proposto un prolungamento e senza accordo sarà addio a giugno del 2022. Poco male la permanenza per l’ultima stagione. Chi ama il 24 azzurro difficilmente accetterà in questo modo il divorzio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lorenzo Insigne
Insigne (Getty Images)

Napoli, il caso Insigne ‘spaventa’ i tifosi

I tifosi sanno bene che la scelta della società è in controtendenza con l’attualità. Insigne, anni 30, nel pieno della sua maturazione calcistica, ha appena vinto l’Europeo con la dieci dell’Italia sulle spalle. E’ uno dei riferimenti tecnici del Napoli, è un leader e un giocatore importantissimo. Non capiscono, i tifosi, ma non solo, per quale motivo il Napoli abbia deciso di lasciarlo partire. Magari tra qualche mese le parti si incontreranno per discutere del futuro, ma non è mai successo e questo lascia riflettere: perché per De Laurentiis il giocatore più rappresentativo, in campo, può presto appartenere al passato?

LEGGI ANCHE >>> Juve, arriva la giocata che allontana l’obiettivo di mercato

Per quale motivo un anno fa il Napoli decide di rinnovare i contratti – tra gli altri – di Mario Rui ed Elmas e non quello di Insigne? L’aspetto economico è fondamentale ma anche relativo. Se un giocatore è centrale nel progetto tecnico, si parte da una proposta per poi arrivare ad un accordo. L’offerta, invece, Insigne non l’ha ancora ricevuta. E i tifosi non ci stanno. Mentre lui, col suo procuratore, comincia a guardarsi attorno per l’anno prossimo (difficile possa partire questa estate, sono troppi i 25 milioni richiesti dal Napoli), loro annunciano proteste e intanto affidano ai social una speranza: meritiamo un finale diverso.