Afghanistan, la tragedia colpisce il calcio: calciatore muore tentando la fuga

Aereo a Kabul
Aereo a Kabul (Getty Images)

Tragedia in Afghanistan. Morto il giovane calciatore Anwari: si era aggrappato ad un aereo per scampare alla presa dei talebani.

Le tragiche immagini degli ultimi giorni della presa di Kabul da parte dei talebani hanno sconvolto il mondo intero. I civili afghani si sono riversati all’aeroporto della città per provare ad imbarcarsi sui voli delle ambasciate estere per provare la fuga dal paese. Nel tentativo disperato di fuga, in molti si sono aggrappati addirittura agli aerei e sono precipitate al suolo dopo il decollo, perdendo la vita. Tra questi c’è anche Zaki Anwari, calciatore diciannovenne della Nazionale giovanile del Paese.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Afghanistan, morto il giovane calciatore Anwari

La morte del giovane calciatore è stata confermata dal Direttorato generale dell’Educazione Fisica e dello Sport afghano.

LEGGI ANCHE >>> Vlahovic come Chiesa, Commisso lo ha fatto di nuovo

Anwari sarebbe morto cadendo in volo dal Boeing C-17 dell’esercito USA. Su quello stesso volo sono riusciti a salire circa 640 civili afghani, atterrati poi in sicurezza in Qatar. L’Aviazione degli Stati Uniti d’America è al lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti. Il Dipartimento Investigazioni dell’Aviazione statunitense, l’OSI, ha dichiarato di aver ritrovato nel vano di una ruota del veivolo alcuni resti umani dopo l’atterraggio ad Al Udeid, in Qatar.