Marotta tende la mano a Zhang: chiarimento sulla cessione di Lukaku

Marotta e Zhang in tribuna in una delle ultime gare della scorsa stagione
Marotta e Zhang (Getty Images)

Si torna a parlare della cessione di Romelu Lukaku. Ad essere interpellato stavolta è stato Beppe Marotta ai microfoni di Dazn.

Della cessione di Romelu Lukaku si è parlato tanto nel corso delle ultime settimane. L’Inter, di fatto, ha perso uno dei suoi giocatori più rappresentativi, un leader ed uno dei protagonisti della vittoria dell’ultimo Scudetto. Una cessione dolorosa, che sommata a quella di Hakimi e l’addio di Inzaghi, ha creato una vera e propria voragine in termini di empatia tra la piazza nerazzurra e la dirigenza. I tifosi non volevano dire addio a Big Rom, ma è stato lo stesso centravanti – secondo la versione della società – a spingere in maniera forte per tornare a Londra ed indossare la maglia del Chelsea, di nuovo.

E cosi oggi tocca all’Inter dare l’avvio alla nuova stagione. Alla prima di campionato i ragazzi del neo allenatore Simone Inzaghi affrontano il Genoa, una squadra resa granitica ed estremamente ostica dal grande lavoro fatto da Davide Ballardini negli scorsi mesi. E proprio della cessione di Lukaku si è tornati a parlare nel pre partita.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marotta riflette
Beppe Marotta (Getty Images)

Inter, Marotta parla della cessione di Lukaku

Pochi minuti prima del calcio d’inizio della sfida contro il Genoa, proprio Beppe Marotta è stato interpellato ai microfoni di Dazn riguardo la cessione di Lukaku: “Devo dire che davanti ad una decisione così esplicita da parte di un giocatore che vuole andare via non c’è società che riesca a trattenere il giocatore”, ha chiarito il dirigente che, in questo modo, ha di fatto strizzato l’occhio a Zhang ed in generale alla proprietà, travolta dalle critiche.

LEGGI ANCHE >>> Caso Vlahovic, telenovela infinita: l’annuncio che apre le porte

“Questa poi è diventata un’opportunità, ci tengo a chiarirlo, perché ha dato la possibilità al club di mettersi in sicurezza finanziaria e pianificare questa stagione alla luce di una contrazione finanziaria che tocca tutto il mondo dell’imprenditoria, quindi del calcio, e anche dei nostri proprietari che nel corso degli anni hanno profuso centinaia di investimenti in milioni di euro”, ha poi aggiunto Marotta. Insomma, un modo per assolvere Zhang e guardare al futuro con maggiore compattezza.