Inzaghi getta la maschera e fa capire chi è il prossimo attaccante

Inzaghi in panchina
Inzaghi (Getty Images)

Tra esordio, mercato e nuovo attaccante: Inzaghi si gode il 4-0 al Genoa e scopre le carte nell’intervista post-gara

Dopo il travolgente 4-0 al Genoa, l’Inter di Simone Inzaghi parte col piede giusto e si presenta nel migliore dei modi al resto delle partecipanti. “Ero sicuro della risposta che la squadra avrebbe riservato per oggi”, spiega il tecnico nerazzurro ai microfoni di ‘DAZN’, nell’immediato post-partita. “Siamo contenti, anche di essere partiti col piede giusto, dinanzi i nostri tifosi. Meglio di così, non potevo chiedere per il mio esordio”.

Poi, Inzaghi si sposta su Hakan Calhanoglu, grande protagonista di giornata: “Stiamo parlando di una giocatore dal livello assoluto. Alla qualità unisce la quantità. Devo dire, però, che tutti sono stati bravi, non ce n’è uno che non meriterebbe delle lodi. Sul 4-0 volevo far esordire anche Dumfries, che ci darà una grande mano nel corso della stagione.

LEGGI ANCHE >>> I quattro motivi che rendono imperdibile questa Serie A

Inter che esulta
Inter (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inzaghi svela le carte sul prossimo attaccante

Tema caldo, però, l’attacco: oggi Sensi e Calhanoglu si sono alternati come spalla di Edin Dzeko Inzaghi ha voluto ribadire le assenze in seno alla sua Inter: “A questa squadra mancano Lautaro, Sanchez e il prossimo attaccante che arriverà. Sensi in quella posizione mi ispirava, è un grande professionista e meritava di trovare posto oggi nell’undici titolare. Poi, di settimana in settimana, ragioneremo sulle migliori scelte io e il mio staff”.

Prossimo attaccante che potrebbe essere il laziale Correa, anche se l’ex tecnico biancoceleste non va oltre un generico identikit: “Dobbiamo rimpiazzare l’inaspettata partenza di Lukaku. Dzeko ha porto subito rimedio e adesso la società sta finendo di condurre le rispettive valutazioni. Da domani torneremo a ragionare con la dirigenza. Cerchiamo un calciatore che ci possa completare e fare qualche gol”.