Juventus, Allegri cambia già modulo: c’è la doppia bocciatura

Allegri Juve
Allegri (Getty Images)

Primo passo falso della nuova Juventus di Allegri. 2-2 contro l’Udinese figlio di un doppio errore di Szczesny, ma trapela qualche lacuna anche a livello tattico: Allegri potrebbe cambiare modulo fin da subito

La Juventus di Allegri potrebbe abbandonare definitivamente il 4-4-2 adoperato fino alla passata stagione da Pirlo e puntare in maniera concreta sul 4-3-3. Il nuovo tecnico bianconero potrebbe aprire concretamente anche al ritorno della difesa a tre, ma la sensazione è che Allegri voglia irrobustire il centrocampo puntando sull’inserimento costante delle mezz’ali.

Locatelli agirà da mezz’ala destra o playmaker davanti alla difesa, anche se Ramsey continua a convincere sempre di più nella nuova posizione da regista. Difficilmente la Juventus investirà ancora sul mercato, anche se resta vivo l’interesse per Pjanic. Da registrare anche la difesa: De Ligt e Alex Sandro non sono apparsi al meglio della condizione fisica.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri guarda la partita
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Allegri cambia modulo alla sua nuova Juventus: mistero Ronaldo

Addio quasi definitivo al 4-4-2 e spazio, come detto, al 4-3-3 o 4-2-3-1. Nell’intervista post gara di Udinese-Juventus, Allegri ha confermato la possibilità di centrocampo a due con Locatelli schierato in posizione di mediano con Ramsey o Bentancur al suo fianco. Un nuovo assetto tattico che potrebbe essere completato dal tridente offensivo composto da Dybala, Ronaldo e Chiesa.

LEGGI ANCHE >>> La rivelazione dello scorso campionato può finire al Milan o al Napoli

Per quel che riguarda Cristiano Ronaldo, però, restano vive le voci e indiscrezioni di calciomercato. La Juventus aspetterà l’ultima settimana di mercato per valutare possibili offerte o proposte. La conferma del portoghese appare ormai certa, ma attenzione ai prossimi giorni perchè potrebbero rivelarsi piuttosto roventi.