Fiorentina, ufficiale l’affare: Italiano cambia il proprio undici

Commisso e figlio
Commisso (Getty Images)

Ufficiale il colpo per la Fiorentina: adesso per Vincenzo Italiano cambia tutto, l’undici titolare si rivoluziona per la prossima

Era nell’aria e oggi è arrivata l’ufficialità. E dopo le visite mediche, sempre meglio non dare nulla per scontato (Zappacosta insegna). Vincenzo Italiano trova finalmente un regista per la sua Fiorentina e abbraccia Lucas Torreira. L’uruguaiano arriva in prestito con diritto di riscatto dall’Arsenal, dopo il prestito all’Atletico Madrid.

Il classe 1996 ritrova l’Italia, tre anni dopo la sua cessione ai Gunners. Dopo un primo anno esaltante con Unai Emery in panchina, l’ex Sampdoria si è smarrito nella gestione Arteta e non ha convinto al 100% nel prestito in Liga, dove neanche la cura Simeone è sembrata bastare. Adesso, Torreira torna in Italia per rilanciarsi e ritrovare un posto tra i migliori centrocampisti del nostro campionato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Harry Kane, annuncio sull’addio al Tottenham: ora Ronaldo…

Fiorentina, ufficiale Torreira: Italiano cambia il proprio undici

Come si apprende dal comunicato ufficiale dei viola: “ACF Fiorentina comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di riscatto, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Lucas Torreira dall’Arsenal Football Club. Il nuovo calciatore viola, nato a Fray Bentos (Uruguay) l’11 febbraio del 1996, nell’ultima stagione ha indossato la maglia dell’Atletico Madrid, Club con il quale ha vinto la Liga 2020/21. Torreira ha inoltre indossato la maglia della nazionale uruguaiana in 31 occasioni, partecipando con la “Celeste” all’ultima Copa America. Lucas Torreira ha scelto la maglia numero 18″.

Un rinforzo di livello per Vincenzo Italiano, che adesso potrà rivoluzionare il proprio centrocampo e il proprio undici con il tanto agognato regista. E in attesa di conoscere il futuro di Sofian Amrabat, il mercato della Fiorentina sembra aver esploso uno degli ultimi (grandi) colpi.