Mbappé al Real Madrid, il PSG e Leonardo escono allo scoperto

Leonardo e Messi
Leonardo e Messi (Getty Images)

Mbappé e il Real Madrid, il Paris Saint-Germain esce allo scoperto con Leonardo: l’annuncio del dirigente brasiliano

Che sia in entrata o in uscita, Parigi è oggi il centro mondiale del calciomercato. Dopo aver completato una sontuosa campagna acquisti con l’arrivo di Lione Messi, il Paris Saint-Germain potrebbe vedere un addio illustre tra le proprie fila. L’offerta e il pressing del Real Madrid per Kylian Mbappé premono sulle spalle dei parigini, che oggi hanno deciso di uscire allo scoperto e bloccare ulteriori speculazioni da parte dei media.

“Abbiamo detto verbalmente no all’offerta del Real, che resta molto lontana dal valore del calciatore e lontana anche dalla cifra che abbiamo sborsato per acquistare Kylian a 18 anni (180 milioni di euro ndr)”. Parole che non lasciano spazio ad altre interpretazioni, quelle del DS Leonardo, che ha fatto chiarezza ai microfoni de ‘Le Parisien’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mbappé
Mbappé (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Harry Kane, annuncio sull’addio al Tottenham: ora Ronaldo…

Mbappé al Real Madrid, Leonardo: “Partirà alle nostre condizioni”

Poi, il dirigente brasiliano ha continuato lanciando un messaggio chiaro al Real Madrid e al fenomeno francese: “La posizione del PSG resta quella di trattenere e rinnovare il contratto di Mbappé. Abbiamo avuto diversi incontri e fatto una proposta al calciatore, pari a quella di altri top player. Anche di recente. Dopodiché, se un giocatore vuole andar via, non lo tratteremo ulteriormente. Partirà, però, alle nostre condizioni. Noi dalla nostra non chiuderemo la porta in faccia a nessuno, ma non abbiamo ricevuto nessuna nuova offerta”.

D’altronde, il comportamento del Real Madrid non ha lasciato contento Leonardo: “Questa proposta a sette giorni dalla scadenza del mercato sembra una strategia per ottenere da noi null’altro che un rifiuto. Così, potranno dire di averci provato in tutti i modi. Sono passati due anni da quando il Real ha avuto un atteggiamento privo di rispetto nei nostri confronti. Anzi, addirittura scorretto e illegale, se consideriamo che non hanno il diritto di contattare il calciatore in via diretta. È inaccettabile”.

Parole dure, quelle di Leonardo, che promettono una risposta da parte del Real. A pochi giorni dalla chiusura del mercato, il botto più grosso sembra pronto ad esplodere. Oppure si risolverà in una polverosa coltre di nulla-di-fatto?