Sky ed il nuovo attacco a Dazn: “E’ discriminatorio!”

sky sport
Sky Sport, colosso del broadcasting sportivo (Getty Images)

Una frecciata pesante a Dazn arrivata in queste ore direttamente da Sky Sport, a farla il direttore Riccardo Ferri. 

La guerra dei diritti televisivi prosegue, anche per il momento fuori dalla sedi contrattuali. Si, perchè ormai il dado è tratto da mesi e la Serie A è stata acquistata da Dazn, che ne trasmetterà le partite per le prossime tre stagioni. Certo, in avvio ci sono state diverse problematiche riscontrate dagli utenti.

In molti, in occasione delle prime due giornate di campionato, si sono lamentati sui social per problematiche tecniche relative a stabilità del segnale, qualità dell’immagine ed altre segnalazioni di questo tipo. Certo, come chiarito anche dalla stessa azienda, servirà ancora un po’ di tempo per stabilizzare il servizio, considerando anche quanto il lavoro di Dazn rappresenti una novità per il nostro paese.

E Sky? Per l’emittente satellitare aver perso la Serie A ha rappresentato un duro colpo. Al netto, poi, di quelli che sono i diritti di tantissime altre realtà, a cominciare dalla Champions League, passando per Europa League e Conference League. Ma tra le due realtà le punzecchiate non sono mancate e continuano ad esserci ancora oggi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Telecamera a San Siro
Telecamera a San Siro (Getty Images)

Sky, Riccardo Ferri bacchetta ancora Dazn

In serata c’è stata la presentazione dei palinsesti televisivi di Sky Sport, evento che ovviamente ha anche catturato l’attenzione per quelle che sono state diverse novità annunciate. L’arrivo di Antonio Conte come opinionista, ma anche quello di Melissa Satta che condurrà ‘Goal Deejay’ e sarà al fianco di Caressa durante ‘Sky Calcio Club’.

LEGGI ANCHE >>> Milan, svelato l’intoppo che può complicare la cessione

Poi la frecciata, lanciata direttamente dal direttore di Sky Sport Riccardo Ferri. Il tutto rivolto a Dazn e la scelta di non concedere all’emittente satellitare i diritti degli highlights di Serie A. “Il diritto di cronaca non ce lo toglie nessuno, a mio parere dal punto di vista della non concessione degli highlights a Sky Sport, la vendita anzi, sia una cosa molto discriminatoria e da giornalista dico anche autolesionista. Non è stata una cosa gradita”, le dichiarazioni di Ferri.