Fiorentina, furia Commisso: “Non devono avere vantaggi”

Commisso in tribuna per una partita della Fiorentina femminile
Rocco Commisso (Gett yImages)

Il presidente della Fiorentina Commisso ha inviato un messaggio a Vlahovic e tuonato contro le squadre italiane impegnate in Champions

Rocco Commisso è tornato a parlare in occasione dell’appuntamento con la stampa sul cantiere del nuovo centro sportivo. Proprio da qui è partito il discorso sulla Fiorentina che sta nascendo. Il ‘Viola Park’ dovrebbe essere inaugurato alla fine del 2022. “Ci vuole tempo – ha detto il presidente -, speriamo nei prossimi tre mesi non piova molto così gli operai possono lavorare dentro. Gravina e Dal Pino sono rimasti impressionati dal nostro investimento privato. Dal Pino ha anche detto che servirebbero degli incentivi e io sono d’accordo. La Fiorentina non ha mai avuto una sede di proprietà, la nostra sarà la prima per le donne in Italia. Diventerà un orgoglio per i fiorentini. Stiamo andando avanti. Ringrazio la mia famiglia, il sindaco di Bagno a Rispoli Casini, Nigro, Casamonti e Joe Barone“.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlahovic irritato
Dusan Vlahovic (GettyImages)

Fiorentina, Commisso: “Sono interessato discutere il rinnovo di Vlahovic. Basta vantaggi ai club di Champions”

Commisso si è soffermato sull’inizio di stagione e sulle difficoltà causate dalla pausa per le nazionali: “Sono contento per come abbiamo cominciato ma preferisco vivere alla giornata. Anche l’anno scorso era stato detto che la squadra avrebbe potuto far meglio dell’anno prima ma non ci siamo riusciti. Vogliamo fare un bel campionato. Con Italiano, un allenatore bravissimo, ho parlato di quei giocatori che vanno via in Nazionale. Non è possibile che ci facciano giocare il sabato quando loro tornano soltanto venerdì. E’ un vantaggio per le squadre che giocano in Champions“.

Commisso si è soffermato anche sul capitolo Vlahovic: “Credo voglia restare, mi auguro possa discutersi il rinnovo del contratto. Ho parlato pure con Amrabat e Maleh“.

LEGGI ANCHE >>> “Non lo conosco”: Ronaldo stronca l’acquisto del Milan

Infine, sullo stadio ‘Franchi’: “Abbiamo già presentato un progetto a settembre 2019 per ristrutturarlo. Per noi è importante che si rimuovano le vecchie curve per avvicinarle al campo. Mi dispiace dirlo ma quelle di oggi sono brutte. Abbiamo previsto anche una copertura per l’impianto. Mi è stato risposto di no, loro però possono fare ciò che vogliono con i loro soldi. Ho avuto un incontro con il sindaco Nardella a maggio. Vediamo ora cosa succede con i nuovi bandi”.