Fronte unito Uefa-Premier: battuta la Fifa, ma il Napoli trema

Ceferin Uefa Fifa
Ceferin (Getty Images)

Dopo le polemiche degli ultimi giorni la Fifa ha deciso di ‘perdonare’ le squadre di Premier League. Intanto preoccupazione in casa Napoli 

Ha scatenato molte polemiche la decisione da parte di alcuni club di Premier League di non inviare giocatori nelle nazionali sudamericani. I principali top club inglesi hanno collettivamente deciso per questa scelta e dopo le iniziali ‘minacce’ la Fifa ha deciso di perdonare i club.

Attraverso un comunicato la Fifa ha deciso di ritirare i reclami contro la federazione inglese ed i suoi club e quindi tutte le squadre potranno scendere in campo liberamente.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Osimhen Napoli
Osimhen (Getty Images)

Il comunicato della Fifa e la situazione Napoli

Attraverso un comunicato arrivato in mattinata la Fifa ha rettificato il proprio pensiero riguardo la scelta della Premier League:  “In segno di buona fede e volontà di cooperare, le Federazioni di Brasile, Cile, Messico e Paraguay hanno deciso di ritirare le loro denunce in merito ai giocatori che giocano in Premier League e che non sono stati rilasciati per le ultime partite internazionali”.

LEGGI ANCHE >>> Il pupillo di Mourinho che sta inguaiando la big di Premier: “Tutti pagheranno le conseguenze”

La situazione nazionali e quarantena rischia inoltre di rovinare anche il Napoli. Senza deroga del Governo inglese giocatori come Ospina, Koulibaly (per l’occasione però squalificato) ed Osimhen non potranno disputare l’esordio di Europa League degli azzurri a Leicester. Senza deroghe i giocatori non potranno essere dell’incontro.