Pazza rimonta del Genoa. Finalmente Juric, bene anche l’Udinese

I giocatori del Genoa a Cagliari
Genoa (Getty Images)
Bellissima vittoria del Genoa a Cagliari per 2-3. Primi tre punti per il Torino di Juric. Colpo esterno dell’Udinese.
Da pochi minuti sono terminate le gare delle ore 15.00 che hanno visto le vittorie di Torino, Udinese e Genoa ai danni della Salernitana, Spezia e Cagliari. Bellissima gara all’Unipol Domus.
Cagliari-Genoa: dopo i primi minuti di grande equilibrio, al 12′ viene annullato un gol di Joao Pedro per fuorigioco dello stesso brasiliano. Passano tre minuti e viene assegnato un rigore al Cagliari per un fallo di Sabelli su Keita. Sul dischetto c’è Joao Pedro che batte Sirigu, tirando centralmente.
Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!
Sanabria festeggia
Sanabria (Getty Images)

Il Genoa la vince nella ripresa. Vittorie di Torino ed Udinese

Il Genoa tenta di pareggiare, ma i pradroni di casa chiudono la prima frazione di gara in vantaggio. La ripresa inizia subito senza pause. Il Cagliari raddoppia al 56′ con Ceppitelli di testa su azione da calcio d’angolo. Gli uomini di Ballardini non si arrendono ed accorciano il risultato con Destro dopo tre minuti. I liguri pareggiano con Fares sugli sviluppi di un corner. I genoani non si accontentano del pareggio e al 77′ c’è il sorpasso di Fares su un bellissimo assist di Cambiaso.
Il Genoa sfiora il quarto gol con Kallon che a tu per tu con Cragno manda il pallone fuori. La partita si chiude con il Cagliari pericoloso con Marin e con Joao Pedro che spreca un assist involontario di Cambiaso, mandando il pallone alto sopra la traversa.
Spezia-Udinese: padroni di casa subito pericolosi con Antiste che con una girata sfiora il secondo palo. All’11′ Guida assegna un rigore all’Udinese per un fallo di Zoet su Pussetto. Dopo aver rivisto l’azione, l’arbitro cambia idea ed ammonisce l’argentino per simulazione. Piccolo battibecco tra i giocatori delle due squadre dopo la decisione di Guida di togliere il rigore assegnato all‘Udinese.
 Al 40′ ancora Pussetto con il suo tiro che viene respinto da Zoet. Il secondo tempo è meno vibrante del primo. Al 60′ Deulofeu è pericoloso, ma è ancora il portiere ligure a dire no. Dopo l’ingresso di Verde, lo Spezia cambia ritmo e sfiora il gol prima con Agudelo e poi con lo stesso Verde che trovano entrambi un pronto Silvestri. Sia Spezia che Udinese sfiorano il gol, ma il gol decisivo lo segna la squadra di Gotti con Samardzic all’89’.
Torino-Salernitana: la squadra di Juric vuole fare subito la gara e pressa gli avversari. Al 35′ viene annullato un gol di Ansaldi per fuorigioco. In due minuti i campani sfiorano il gol prima con l’errore di Milinkovic-Savic che rischia di fare autogol e poi con il palo di Di Tacchio. A fine primo tempo il Torino passa in vantaggio con Sanabria.
I piemontesi controllano, ma la Salernitana sfiora il pareggio con Djuric. Al 66′ c’è il raddoppio del Torino con il colpo di testa di Bremer. Dopo un minuto, Ribery fa il suo esordio con la maglia dei campani. L’ingresso del francese stimola la Salernitana che cerca di dimezzare lo svantaggio, ma il Torino dilaga nei minuti finali con Pobega e Lukic.
La classifica
Napoli 9, Inter 7, Udinese 7, Fiorentina 6, Lazio 6*, Roma 6*, Milan 6*, Bologna 4*, Sassuolo 4*, Atalanta 4, Torino3, Empoli 3, Genoa 3, Venezia 3, Sampdoria 2, Juventus 1, Cagliari 1, Spezia 1 Verona 0*, Salernitana 0,.
*= una partita in meno