“Reina ci ha detto di non farlo”: il retroscena sullo ‘Scudetto in albergo’ del 2018

Pjanic Rafinha Inter Juventus
Pjanic e Rafinha (Getty Images)

Christian Maggio, ex giocatore del Napoli, racconta il retroscena della stagione in cui i partenopei si avvicinarono allo scudetto.

Christian Maggio ritorna con la memoria a circa tre anni fa. Nella stagione 2017/2018, il suo Napoli era praticamente a un passo dallo scudetto. I partenopei erano convinti di averlo raggiunto, avendo giocato una stagione straordinaria. In totale raggiunse il tetto di 91 punti, inseguendo la Juventus che alla fine riuscì a posizionarsi prima in classifica, con 95 punti, e quindi a vincere poi lo scudetto, confermandosi come club Campione d’Italia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Christian Maggio Napoli
Christian Maggio (Getty Images)

Maggio e il retroscena sullo scudetto sfiorato dal Napoli

È proprio in merito alla stagione giocata circa tre anni fa che Christian Maggio rilascia alcune sue dichiarazioni. Intervistato da ‘Radio Kiss Kiss Napoli’, ha dichiarato: “Dopo la vittoria a Torino contro la Juventus inconsapevolmente pensavamo allo Scudetto. Il gol di Koulibaly ci aveva fatto sperare. Poi sappiamo tutti come è andata a finire. Inter-Juve vista dall’albergo? Eravamo una decina di noi a vedere Inter-Juventus“.

LEGGI ANCHE >>> Mazzarri è tornato in Serie A: i dettagli del contratto

Dopo aver vinto contro la Juventus, il Napoli dunque aveva iniziato a pregustare il sapore della vittoria di uno scudetto che, davvero, è stato più vicino che mai. Ma il club non aveva ancora fatto i conti con una partita che ancora oggi fa discutere. Quella giocata tra Inter e Juventus appunto. Maggio prosegue, infatti, dicendo: “Ti viene rammarico dopo una partita del genere. Io ero più sereno, mentre Insigne era arrabbiato e deluso. Reina ci disse di non guardarla la partita, è stata una serata un po’ movimentata, tutti pensavamo di vedere l’espulsione a Pjanic“.