Donnarumma e De Zerbi, delusione alla prima in Champions League

Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Gli italiani, eccetto Carlo Ancelotti, non sorridono dopo la prima in Champions: giornata amara anche per Donnarumma e De Zerbi.

Senza dubbio una giornata amara per gli italiani in questo esordio in Champions League. Eccetto Ancelotti, che sul finale contro l’Inter ha potuto tirare un sospiro di sollievo, tutte le altre non sono state sconfitte facili da digerire. Stefano Pioli, Simone Inzaghi, Roberto De Zerbi e Gianluigi Donnarumma non hanno vissuto quell’esordio da sogno che forse speravano.

Il Milan ci ha creduto contro il Liverpool ma il sogno si è infranto a venti minuti dalla fine. L’Inter ha dimostrato la propria mentalità a un Real Madrid andato in difficoltà ma che, poi, all’89’ non ha perdonato e ha strappato tre punti fondamentali nel girone. Lo Shakhtar si è dovuto arrendere allo Sheriff, mentre Donnarumma si è arreso alla panchina, l’ennesima .

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

De Zerbi Shakhtar
Roberto De Zerbi (Getty Images)

Champions League amara per gli italiani: Donnarumma in panchina, De Zerbi si arrende allo Sheriff

Una notte dunque non semplice, quella vissuta in Champions League dalle personalità che meglio conosciamo in Italia. Questi i risultati finali delle gare in questione:

  • FC Sheriff-Shakhtar Donetsk: 2-0, gol di Traoré al 16′ e di Yansane al 62′.
  • Inter-Real Madrid: 0-1, gol di Rodrygo all’89’.
  • Club Brugge-PSG: 1-1, gol di Herrera al 15′ e di Vanaken al 27′.
  • Liverpool-Milan: 3-2, autogol di Tomori al 9′; Rebic al 42′; Brahim Diaz al 44′; Salah al 49′; Henderson al 69′.

LEGGI ANCHE >>> L’Inter stesa solo sul finale: la spunta il Real ma San Siro applaude

Donnarumma invece dal canto suo si è dovuto accontentare della panchina, non potendo dare una mano concreta ai suoi compagni, in una partita in cui appunto il Paris Saint-Germain non è riuscito ad andare oltre a uno scarno 1-1. Un esordio dunque questo che, probabilmente, nessuno di tutti gli italiani in questione si sarebbe aspettato. Non così tagliente, almeno.