“Il calcio mi piace sempre meno”: il motivo per cui Sarri si è ancora lamentato

Sarri e Terim si salutano
Sarri e Terim (Getty Images)

Dopo la sconfitta della Lazio con il Galatasaray, Sarri ha criticato il caledario fitto delle squadre che partecipano alle coppe europee.

La Lazio ieri ha perso la gara d’esordio in Europa League contro il Galatasaray per 1-0 grazie all’incredibile errore di Strakosha nella ripresa che si è fatto praticamente gol da solo. I capitolini hanno giocato meglio rispetto alla sconfitta contro il Milan, ma comunque non hanno fornito una prestazione da ricordare.

Sarri ha così commentato la sconfitta in conferenza stampa: “Abbamo fatto un piccolo passo in avanti rispetto al match contro il Milan. Sembrava una gara sotto controllo, ma sfortunatamente gli errori fanno parte del calcio. Il girone è in salita dopo la sconfitta di oggi”. Il tecnico toscano poi non ha nascosto i suoi dubbi sul fitto calendario:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Immobile protesta
Ciro Immobile (Getty Images)

Lazio, Sarri contro il calendario: “Non si lavora bene”

“Le prossime gare? Quanto ti impongono un calendario del genere non si può lavorare nel migliore dei modi ed è per questo che il calcio mi piace sempre di meno”. Sarri, ex allenatore del Napoli e della Juventus, ha poi continuato il suo intervento:

LEGGI ANCHE >>> Lazio, sconfitta che fa male: l’errore ha regalato i tre punti al Galatasaray

“Qualche problema ancora lo dobbiamo risolvere. Ci sono ancora delle difficoltà sulle distanze, metri e secondi. Questi aspetti fanno la differenza. La Lazio giocherà domenica prossima all’Olimpico contro il Cagliari che ha appena esonerato Semplici per poi sostituirlo con Walter Mazzarri.