Terremoto al Barcellona: la soluzione immediata di Iniesta

Iniesta in campo
Iniesta (Getty Images)

Dopo gli addi di Messi e Griezmann, il Barcellona continua a zoppicare. Iniesta ha già chiara la possibile soluzione per i blaugrana

Il pareggio con il Granada non ha certo alleviato la crisi nera, dentro quale sta per gettarsi nuovamente il Barcellona di Koeman. Soprattutto dopo l’umiliante 0-3 ricevuto al Camp Nou da quel Bayern Monaco, che continua a traumatizzare i tifosi blaugrana. Al centro della polemica, ovviamente, c’è la dirigenza del club catalano, incapace di ricambiare degnamente la rosa, in seguito all’addio di Lionel Messi e a quello di Antoine Griezmann.

Il tutto, senza deresponsabilizzare troppo il tecnico Koeman. L’olandese è caduto nel mirino della piazza, dopo le prestazioni opache e i risultati stentati di questo avvio di stagione. “Ha bisogno di tempo, spero si rialzi e trovi l’equilibrio giusto”, ha dichiarato Iniesta in una lunga intervista concessa a ‘Goal.com’, rispondendo alle domande sul futuro di Koeman in Catalogna. Un futuro che rischia di non essere ancora molto lungo e che vede già qualche possibile successore, delineato all’orizzonte.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Xavi in conferenza stampa
Xavi Hernandez

LEGGI ANCHE >>> La Juve soffre e Pirlo può ‘vendicarsi’ con una big a sorpresa

Iniesta incorona Xavi: “Sarebbe l’allenatore ideale per il Barcellona”

L’ex leggenda del Barcellona, pur augurando il meglio all’attuale tecnico dei blaugrana e ai suoi vecchi compagni, si è poi sbottonato sul possibile successore di Koeman: “Ci sono molte speculazioni, ma credo che Xavi sia già pronto per un’esperienza come questa”. Un’investitura importante, che arriva direttamente dal suo ex gemello in mediana.

“Sarebbe l’allenatore ideale per il Barcellona – continua Iniesta, che aggiunge – Uno come Xavi già me lo immagino alla guida dei blaugrana. Parliamo di un grande uomo di calcio, una persona che si è preparato molto negli ultimi anni per guidare questo club. Ha tutto quello che serve per raccogliere una sfida del genere”.