Cannavaro, la decisione ufficiale che gli apre le porte della Serie A

Cannavaro in Cina
Fabio Cannavaro (Getty Images)

Addio Cina: Fabio Cannavaro rescinde il contratto che lo legava al Guangzhou Evergrande. Il suo obiettivo è allenare in Serie A.

Lo aveva detto a luglio: “La mia idea è quella di tornare e mettermi alla prova nei campionati europei. Sono curioso perché ho studiato tanto”. Ora potrà farlo davvero. Fabio Cannavaro, infatti, ha ufficialmente rescisso il contratto che lo legava al Guangzhou Evergrande. Per lui si tratta quindi di un addio alla Cina, dove era arrivato nel 2014.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cannavaro con Yoon Jong-hwan
Fabio Cannavaro e Yoon Jong-hwan (Getty Images)

Addio Cina: Cannavaro ha rescisso con il Guangzhou

In carriera ha allenato anche l’Al-Nassr Fc ed il Tanjin, ricoprendo tra marzo e aprile 2019 anche il ruolo di Ct ad interim della Nazionale cinese (2 partite disputate). Con il Guangzhou ha messo in bacheca una scudetto e una supercoppa. Adesso lo attendono altre sfide, con l’ex capitano dell’Italia campione del mondo nel 2006 che sogna di poter sbarcare in tempi brevi su una panchina di Serie A.

LEGGI ANCHE >>> Barcellona e il clamoroso esonero: la risposta pubblica di Koeman

Lui, dal canto suo, non ha paura di alzare l’asticella e mettersi alla prova in contesti più importanti ed impegnativi rispetto a quelli in cui è già stato. “Il Guanghzou è una società – aveva spiegato l’ex Juventus e Real Madrid di recente – che mi ha permesso di crescere tanto, lavorare e allenare giocatori forti. Continuo a studiare e a me piace tantissimo allenare: non l’avrei mai detto se me l’avessero chiesto anni fa”. Il telefono è destinato a squillare presto: Cannavaro vuole tornare protagonista in Italia.