“Una nave in tempesta”, l’appello di Chiellini per compattare la Juve

Giorgio Chiellini in azione
Giorgio Chiellini (Getty Images)

Giorgio Chiellini non ha dubbi. Il capitano della Juventus ha parlato del difficile momento della squadra bianconera.

La Juve vive uno dei momenti più difficili degli ultimi anni. Una situazione difficile per la squadra bianconera, che nelle prime cinque giornate di campionato ha raccolto appena cinque punti in classifica. Due sconfitte, due pareggi ed una vittoria, un bottino di sicuro amaro che vede la Vecchia Signora già in ritardo rispetto alle rivali.

Bisognerà, dunque, appellarsi soprattutto alla compattezza dell’ambiente, per il quale servirà ovviamente la guida di quelli che sono gli elementi più navigati della compagine bianconera. Tra questi, ovviamente c’è anche Giorgio Chiellini, uno dei pilastri indiscussi di questa squadra.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Chiellini e Kjaer in campo
Chiellini e Kjaer (Getty Images)

Chiellini, la nave in tempesta e l’appello all’ambiente

Insomma, Chiellini ha parlato chiaro ammettendo che in questo momento la squadra vive un momento difficile. “Ci vuole pazienza. Nel calcio di oggi non ce n’è mai, non c’è tempo, ma dopo grandi scossoni serve per riassestarsi e trovare nuovi equilibri“, ha spiegato il capitano all’Italian Tech Week alle Ogr, chiedendo dunque di avere pazienza con questa squadra ed un nuoco ciclo che si è aperto dopo l’addio di Ronaldo.

LEGGI ANCHE >>> DAZN, ora è ufficiale: il gesto per chiedere perdono ai tifosi di Serie A

“Dobbiamo mantenere la nave anche durante la tempesta, poi tutto sarà possibile con lavoro e sacrificio. La nave in porto arriverà, magari ammaccata ma arriverà”, le parole del difensore. C’è consapevolezza, dunque, sul fatto che la stagione potrebbe vivere di momenti complicati, e che magari si potrà arrivare anche con qualche “ammaccatura” alla fine della traversata.

Insomma, consapevolezza ma anche fiducia. Come detto, proprio su giocatori come Chiellini dovrà poggiare tutta la strategia di Allegri, soprattutto sotto il punto di vista mentale, per uscire fuori da questo momento complicato. Intanto è arrivata la prima vittoria, primo (e concreto) segnale di ripresa.