“Alla Juventus non potevo farlo”: Sarri, che frecciata ai bianconeri

Sarri esulta
Sarri (Getty Images)

Dopo la vittoria della sua Lazio nel Derbry, Sarri ha parlato sia della gara contro la Roma che della sua esperienza alla Juventus.

La Lazio risponde alle critiche, vincendo per 3-2 un Derby bellissimo. La gara contro la Roma è stata contraddistinta da tante occasioni per entrambe le squadre. I biancocelesti hanno sofferto, ma sono riusciti ad ottenere tre punti che potrebbe dare la sferzata decisiva per il resto della stagione.

Sarri a termine della gara ha commentato la gara ai microfoni di ‘DAZN’: “Felipe Anderson? Deve giocare partite del genere con più continuità. Mi dà la sensazione che lui non sappia quanto sia forte. La squadra era troppo bloccata a pensare a cosa fare e gli ho detto di essere più liberi”. Il tecnico poi si è soffermato anche sul suo passato alla Juventus:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Esultanza Lazio
Lazio (Getty Images)

Sarri: “Alla Juventus ci siamo dovuti adattere per vincere”

Dopo Napoli, ho dovuto modificare le mie idee? Sono stato forzato a farlo. Qui si può lavorare. Alla Juventus non si potevano cambiare tre-quattro giocatori per costi inaccessibili. Ci siamo adattati, con molta sofferenza, e siamo riusciti a trovare un compromesso che ci ha portati a vincere lo Scudetto”.

LEGGI ANCHE >>> Il gesto di Mourinho dopo la sconfitta nel derby contro la Lazio

Sarri ha poi concluso il suo intervento: “La Lazio ha tanto potenziale. Vittoria emozionante? A livello di emotività la metto tra i primi posti delle gare che ho vinto durante la mia carriera. Non pensavo che un Derby potesse dare così tanta adrenalina e questa grande soddisfazione a vincerlo. La Serie A sta cambiando? Ci sono idee di gioco, ma c’è ancora tanta differenza con la Premier League”.