Juventus, non tramonta la difesa a tre: De Ligt cambia ruolo

Juventus-Sampdoria, esultanza al gol di Bonucci
Gol di Bonucci, Juventus-Samdpdoria (Getty Images)

La Juventus potrebbe rispolverare la difesa a tre in vista del proseguimento della stagione. Una variazione tattica al 4-4-2 che potrebbe essere presa in considerazione da Allegri in caso di necessità

Gli infortuni di Dybala e Morata potrebbe stravolgere l’aspetto tattico della Juventus in vista delle prossime gare di campionato e anche per quel che riguarda l’imminente sfida di Champions League contro il Chelsea. Allegri potrebbe valutare il possibile ritorno della difesa a tre con spazio al 3-5-2.

Con le assenze di Morata e Dybala, non è escluso che Chiesa possa essere schierato al fianco di Kean nel ruolo di seconda punta, mentre sugli esterni potrebbero agire Cuadrado e Alex Sandro. Da monitorare anche le candidature di Bernardeschi e Kulusevski, i quali potrebbe essere utilizzati come varianti a gara in corsa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri in panchina
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Juventus, il ritorno della difesa a tre: De Ligt difensore centrale?

Le ultime fasi della gara contro la Sampdoria hanno messo in luce una nuova difesa a tre dei bianconeri. De Ligt, utilizzato quasi sempre da centrale destro nello schieramento a tre, ha ricoperto il ruolo di centrale nelle fasi finali della gara contro i blucerchiati, lasciando Bonucci sulla destra e con Chiellini sulla sinistra.

LEGGI ANCHE >>> Handanovic, il gesto dei tifosi è davvero inaspettato

Una nuova interpretazione tattica che potrebbe consentire a Bonucci di spingersi leggermente più avanti in proiezione offensiva e impostare con maggiore costanza facendo partire il suo raggio d’azione dalla corsia di destra. Sono attesi nuovi riscontri già dalla sfida contro il Chelsea, ma solo ed esclusivamente in caso di schieramento a tre.