Caos in Colombia: il calciatore sniffa qualcosa in campo, la sua spiegazione

Pallone Liga Aguila Colombia
Pallone calcio, Colombia (Getty Images)

In Colombia è scoppiato un vero e proprio caos: Fabian Angel “sniffa” in campo durante la sfida tra Junior Barranquilla e Atletico Huila.

Inusuale e unica scena quella vista in Colombia in occasione della sfida tra Junior Barranquilla e Atletico Huila per il Torneo Clausura. Durante il secondo tempo di gioco il calciatore Fabian Angel è stato ripreso dalle telecamere mentre sniffava! Il 20enne ha poi dato la sua spiegazione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Colombia, Fabian Angel del Junior Barranquilla “sniffa” in campo: l’accaduto

Il centrocampista del Junior Barranquilla si nota che inala una sostanza, aiutandosi con la mano destra, che porta al naso. Da lì le incredibili polemiche e lo stupore, che hanno portato sia il giocatore che la società colombiana a spiegare di cosa si trattasse. Attraverso il proprio profilo Instagram, Angel ha fatto sapere: “Faccio chiarezza sul video che circola in rete. È un prodotto che serve per dilatare le narici ed aprire i polmoni per respirare meglio, ‘il veleno’, eheheh. Gente mia, 3 punti importanti, andiamo Junior”.

LEGGI ANCHE >>> Ceferin alza bandiera bianca: comunicato ufficiale sulla Superlega

Evidente la necessità di chiarire considerato il generale significato di quel gesto e infatti il Barranquilla a sua volta ha chiuso così la questione, assicurando che si trattasse di ammoniaca quindi una sostanza che non viene considerata nel doping e viene utilizzata per un miglioramento delle prestazioni. “Il prodotto in questione non è stato autorizzato, raccomandato o fornito dai medici del club”, ci ha tenuto a sottolineare il club, che ha poi quindi messo comunque nei guai i calciatori che ne hanno fatto utilizzo nella circostanza, principalmente Fabian Angel, con un provvedimento disciplinare.