Aperto procedimento sulla Juventus: il comunicato ufficiale

La Juventus festeggia il gol di Bonucci
Juventus (Getty Images)

La Consob ha aperto una verifica ispettiva sul calciomercato della Juventus, l’ha comunicato il club bianconero nella relazione finanziaria.

La Juventus non ha solo i problemi relativi al turbolento inizio di stagione, le difficoltà economiche imposte dalla pandemia, il caos Superlega ma anche un procedimento ispettivo della Consob.

L’ha comunicato lo stesso club bianconero nella relazione finanziaria: “Con lettera in data 12 luglio 2021, la Consob ha avviato nei confronti della Società una verifica ispettiva, attualmente in corso, ai sensi dell’art. 115, comma 1, lett. c), del TUF avente ad oggetto l’acquisizione, da parte dell’Autorità, di documentazione ed elementi informativi relativi ai proventi derivanti dalla gestione dei diritti dei calciatori“.

La Juventus è un club quotato in Borsa, la Consob è un’autorità amministrativa indipendente che si dedica al monitoraggio. Essa, in collaborazione con la Banca d’Italia, definisce il suo impegno all’interno del sistema di vigilanza europeo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Agnelli in assemblea Figc
Andrea Agnelli (Getty Images)

La Consob monitora le plusvalenze della Juventus

La Consob (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa) ha messo nel mirino le plusvalenze realizzate dalla Juventus.

Sotto un attento focus ci sono i 43 milioni di euro di ricavi da gestione dei diritti dei calciatori. Essi vanno suddivisi in 30 di plusvalenze e 6 di ricavi per prestiti e altri incassi sempre per circa 6 milioni di euro.

Le plusvalenze maggiori a bilancio per l’esercizio 2020/21 sono le cessioni di Portanova al Genoa e Tongya all’Olympique Marsiglia.

LEGGI ANCHE >>> “Donnarumma chiama la Juventus”: svolta già a gennaio

Il dato dei ricavi da plusvalenze è comunque parso in netto calo rispetto all’annata precedente, quando la Juventus registrò 172 milioni di plusvalenze nella stagione 2019-20.

Si tratta soltanto di un controllo ma è un altro segnale di difficoltà in casa Juventus, di cui dovrà occuparsi Agnelli.

In campo e fuori il club bianconero fa fatica a ricostruire un ordine e una prospettiva serena.