“Sarebbe stupido e ingiusto”: Donnarumma, il caso non è ancora chiuso

Donnarumma
Donnarumma (Getty Images)

Dopo la partita contro il City aumentano i consensi per Donnarumma ma la rivalità con Keylor Navas è lontana dal terminare

Ha risposto presente su un palcoscenico importante. Non si è fatto trovare impreparato Gianluigi Donnarumma quando Pochettino ha deciso di schierarlo titolare in Champions League. Un debutto non certo semplice in Psg-City ma che l’ex Milan ha saputo superare alla grande: definito il migliore in campo, il portiere ha dimostrato di poter guidare la difesa con sicurezza e di essere pronto per prendersi il ruolo di numero 1 nella squadra del Psg. La pensa così Roberto Mancini, convinto che presto Keylor Navas dovrà accettare la panchina a vantaggio del Gigio nazionale. Ma dalla Francia arrivano parole che vanno in tutt’altra strada: l’alternanza con l’ex Real Madrid è molto lontana dal terminare.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma
Donnarumma (Getty Images)

Donnarumma, Lollichon difende Navas: “Sarebbe ingiusto”

Christophe Lollichon, ex preparatore dei portieri del Chelsea, ha parlato proprio del dualismo tra Donnarumma e Navas dalle pagine de ‘Le Parisien’. Parole che esaltano la prestazione dell’estremo difensore italiano, ma vanno anche in difesa del costaricano. “La partita con il City aumenterà i dubbi di staff e allenatore. Ha dimostrato quanto può essere influente Donnarumma in area di rigore. Ha guadagnato parecchi punti in Champions: oggi i fatti ci dicono che dà sicurezza”.

LEGGI ANCHE >>> “È un’ingiustizia”: Donnarumma, nuovi attacchi pro-Keylor dalla Francia

Questo però non dovrà andare a discapito di Navas: metterlo da parte, secondo Lollichon: “Forse contro il City avrebbe avuto difficoltà nel gioco aereo, ma non va messo da parte solo perché Donnarumma ha fatto una grande partita: sarebbe molto stupido e molto ingiusto”.