Ronaldo, è successo di nuovo dopo 14 anni: foschi presagi per Solskjær

Ronaldo in campo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Sorprende Solskjær, che in occasione del match casalingo contro l’Everton lascia in panchina Cristiano Ronaldo.

Dopo 14 anni è successo di nuovo: Cristiano Ronaldo fuori dall’undici titolare del Manchester United, in panchina in attesa di un cenno da parte del proprio allenatore. L’ultima volta in casa durante una partita di Premier League, per un curioso caso del destino, era avvenuta proprio contro l’avversario odierno: l’Everton. Il tecnico dei Red Devils Ole Gunnar Solskjær ha infatti deciso di fare a meno del portoghese, relegandolo in panchina.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Solskjær in panchina
Ole Gunnar Solskjær (Getty Images)

Manchester United, Ronaldo in panchina

Una scelta che stupisce, considerando la forma del 5 volte Pallone d’Oro. Da quando è tornato, Ronaldo ha siglato 5 gol in 5 presenze complessive tra Premier League e Champions League. L’ultima è arrivata mercoledì ed ha permesso alla squadra di battere lo Young Boys e conquistare tre punti fondamentali per il prosieguo in Europa. Oggi, invece, resterà fuori con la speranza di poter entrare almeno a gara in corso.

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo contro Solskjaer: la richiesta di CR7 che il tecnico ha dovuto accettare

Solskjær, a riguardo, nei giorni scorsi era stato chiaro: “Sa che non giocherà tutte le partite”. Detto, fatto. Al suo posto gioca Edinson Cavani, scontento per il minutaggio fin qui ricevuto (possibile la partenza a gennaio). Alle sue spalle agirà il trio composto da Anthony Martial, Bruno Fernandes e Mason Greenwood. Oltre a Ronaldo, è stato escluso anche Paul Pogba.