Fratelli in Nazionale, non solo gli Hernandez: la storia dei guineani Akapo

I fratelli Akapo
I fratelli Akapo (Getty Images)

Non solo Theo e Lucas Hernandez: quando essere fratelli, significa anche essere compagni di Nazionale. La storia di Carlos e Javier Akapo

I Koeman, i De Boer, gli Hernandez e chi più ne ha, più ne metta. Quando due fratelli raggiungono i livelli più alti del calcio europeo, spesso e volentieri trascendono la semplice parentela e finiscono con il condividere anche la maglia della stessa Nazionale (fratelli Boateng, a parte).

È la storia che accomuna il milanista Theo ed il bavarese Lucas, ma anche due ragazzi ritrovatisi a vivere un piccolo sogno. Javier e Carlos Akapo, che per la prima volta si troveranno a condividere gli stessi colori e lo stesso spogliatoio: quelli della Guinea Equatoriale.

Rispettivamente calciatori per il Cadice e per l’Ibiza, Carlos e Javier sono figli di padre guineano e madre spagnola, e saranno convocati per le qualificazioni ai Mondiali del 2022 della selezione centro-africana, aggiungendo un’altro cognome alla lista dei ‘fratelli nel pallone’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

I fratelli Akapo
I fratelli Akapo (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Ti piacciono le polemiche?”: Donnarumma, Keylor Navas ora sbotta

Dalla Spagna alla Guinea Equatoriale: la storia dei fratelli Akapo

“Giocare al fianco di mio fratello sarà un privilegio – ha spiegato Javier Akapo (il minore dei due) ai media locali – E debuttare come internazionale al fianco di Carlos capitano, sarà un sogno e un orgoglio per la nostra famiglia”.

Parole, che il più esperto Carlos sposa in pieno: “Andare in Nazionale è qualcosa di unico e farlo con Javier al mio fianco lo rende ancora di più. Difenderemo questi colori e daremo tutto per rendere orgoglioso il nostro paese”.

Insomma, dopo aver ammirato i fratelli Hernandez nella super-sfida tra Francia e Belgio, c’è chi è pronto a godersi un’altra storia che unisce la famiglia e lo sport. Seppur in tono minore e senza il clamore della Nations League. Il bello del calcio, però, è racchiuso tutto in storie come quella di Carlos e Javier.