Un altro brasiliano può giocare nell’Italia di Mancini

Mancini, ct dell'Italia
Mancini (Getty Images)

L’Italia di Roberto Mancini potrebbe presto poter contare su un altro brasiliano: dopo Jorginho e Toloi, altro nome ‘convocabile’

Dopo Jorginho e Toloi, un altro brasiliano potrebbe vestire la maglia dell’Italia. La Nazionale di Roberto Mancini incassa l’apertura di un calciatore della Serie A, con passaporto anche italiano. Il nome è quello di Roger Ibanez: il difensore della Roma, sul quale Mourinho sta puntando molto, non ha chiuso all’idea di accettare l’eventuale convocazione dell’Italia. Lo fa in un’intervista rilasciata al ‘Corriere dello Sport’, dove spiega: “Ho tre passaporti. Sono nato in Brasile e mi sento brasiliano, quindi vorrebbe giocare nel Brasile ma vediamo”.

Ibanez è pronto ad ascoltare eventuali proposte: “Ascolto chi mi contatterà: il calcio è cambiato, ci sono tante nazionali che naturalizzano i calciatori”. A fare da tramite potrebbe essere Toloi, suo compagno all’Atalanta: “E’ un mio amico ed è stato un punto di riferimento importante quando sono arrivato a Bergamo”. Chiamate non ce ne sono state al momento, ma se accadrà la porta all’Italia è aperta: “Vedremo cosa succederà”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibanez
Ibanez (Getty Images)

Italia, Ibanez non chiude alla convocazione

Ibanez potrebbe quindi andare ad aggiungersi agli altri tre naturalizzati attualmente nel giro della Nazionale di Mancini. Il ‘pilastro’ è sicuramente Jorginho, candidato anche alla vittoria del Pallone d’Oro dopo il successo ad Euro 2020. Oltre al centrocampista del Chelsea ci sono anche Emerson Palmieri e l’ultimo arrivato in ordine di tempo Toloi.

LEGGI ANCHE >>> Jorginho e il Pallone d’Oro, la scelta dell’Equipe sui tre favoriti

Tutti brasilianI, proprio come Ibanez che potrebbe quindi andare ad infoltire la particolare colonia brasiliana alla corte di Mancini.