“Dobbiamo valutare le prospettive”: altra grana rinnovo per il Napoli

Spalletti del Napoli riflette
Luciano Spalletti (Getty Images)

In casa Napoli tiene banco il futuro di Meret, che ha preso tempo per riflettere sul rinnovo del contratto in scadenza nel 2023.

In estate le aspettative erano altre. Alla luce dei tanti incontri avuti con il tecnico Luciano Spalletti, Alex Meret riteneva di poter giocare con maggior regolarità: “Mi ha fatto lavorare sull’impostazione palla al piede Crede in me e questo è importante” le sue parole rilasciate ad agosto. Invece, finora, a lui sono spettate soltanto le briciole: 3 presenze (due in Serie A e una in Europa League) per un totale di 270 minuti. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Meret in campo
Alex Meret (Getty Images)

Napoli, Meret tentenna sul rinnovo del contratto

Troppo poco. Ecco perché il portiere ha chiesto tempo alla società prima di firmare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2023. La società vorrebbe chiudere l’operazione in tempi brevi tuttavia arrivare alla fumata bianca non si preannuncia facile. A confermare le perplessità del giocatore, che attualmente guadagna un milione netto a stagione, è stato oggi il suo procuratore Federico Pastorello a margine dell’assemblea odierna dell’Assoagenti a Milano. 

LEGGI ANCHE >>> Il blitz a Napoli che può riscrivere il futuro di Insigne

“Non è questione di titolarità, la questione è di un progetto sportivo che possa andare bene ad Alex”. Il giocatore, infatti, è deluso per il trattamento ricevuto e dai pochi avuti dopo il ritorno di David Ospina (6 apparizioni totali). “Questo dualismo – ha detto ai cronisti presente all’incontro – sicuramente non aiuta, oggi il tecnico ha a disposizione due portieri molto forti. Non sta a me dire chi è più forte, ma essendo in una posizione del genere dovremo valutare anche le prospettive che saranno conseguenza di questo rinnovo”.