“Non dimenticate che è successo alla Juventus”: Inter, la carica di Luis Suarez

inter gol
Inter (Getty Images)

In esclusiva ai microfoni di SerieAnews.com, l’ex leggenda di Inter e Barcellona, Luis Suarez, sul Derby di Italia ed il ‘Clasico’

Una vita dedicata al fútbol, tra Barcellona e Inter: una leggenda come Luis Suarez sa bene cosa significa il weekend che porterà i suoi due vecchi amori ad affrontare, rispettivamente, Real Madrid Juventus. “È di certo una delle favorite allo Scudetto, ma quest’anno ci sono due-tre squadre che stanno marciando molto forte”, spiega l’ex regista nerazzurro in esclusiva ai microfoni di SerieAnews.com, facendo riferimento alla formazione di Inzaghi.

“Adesso, però, deve vincere questo derby contro la Juventus – continua Suarez – Così l’Inter potrebbe allontanare un po’ il ritorno dei bianconeri e sperare che le altre non facciano punti. È una gara che rischia di essere pericolosa psicologicamente, per entrambe le squadre”.

E di qui, l’ex nerazzurro aggiunge: “Anche perché la Juve è tornata, ed è tornata nel modo che può dare maggior fastidio all’Inter, non prendendo gol. Quando una squadra tiene la porta chiusa per così tante partite, bisogna fare molta attenzione. I bianconeri stanno rientrando nel gruppo (quello per lo Scudetto, ndr) e ci sta riuscendo a poco, a poco. E ora stanno recuperando perfettamente dal ritardo che avevano”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dzeko e Barella esultano
Dzeko e Barella (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Non vi vergognate?”: il duro sfogo di Cristiano Ronaldo nello spogliatoio

Tra Inter-Juventus ed il Clásico: Suarez in esclusiva a SerieAnews.com

In attacco, poi, non c’è più Romelu Lukaku, ma l’Inter non sembra più accusarne l’assenza: “Dzeko è un ottimo giocatore, Lautaro è rimasto e si è aggiunto anche Correa – commenta Suarez –  La squadra di Simone Inzaghi è competitiva in tutti i reparti. È un’ottima squadra, che lotterà fino in fondo per il titolo. Poi vincere non è mai facile, soprattutto quando vieni da una stagione come quella dello scorso anno e sei chiamato a ripeterti”.

Per Suarez, poi, non ci sono dubbi: “In questo momento, l’Inter resta più forte della Juventus. Loro hanno perso Cristiano Ronaldo, non dimentichiamolo. E in attacco stanno avendo dei problemi che, invece, i nerazzurri non hanno”.

Da esperto del settore, poi, impossibile non chiedere allo spagnolo un parere su Barella Locatelli. Anche su chi dei due avrebbe voluto come compagno di reparto: “A me servirebbe più uno come Barella (ride ndr). Oltre a saper giocare, è uno che corre tanto. Poi è disciplinato, tecnicamente e tatticamente. Formeremmo una coppia ideale”.

Infine, con Suarez, una parentesi sul prossimo Clásico tra Barcellona Real Madrid: “Sarà una gara davvero difficile per i blaugrana. Sono molto timoroso, soprattutto se non si riprendono alla grande proprio in questa partita. Nell’ultimo periodo, il Barça sta giocando davvero male, male, male… Rischia la goleada con il Real Madrid, bisogna dirlo. La squadra deve svegliarsi e ripartire subito, sennò rischia un’annata davvero dura, fuori dalla Champions League e fuori dalla lotta per la Liga”.