Serie A, la top 11 della giornata 20: comanda il Milan in un turno “ridotto”

Il Milan in condizioni difficili, con tante assenze, batte la Roma e comanda la nostra top 11 con ben tre rappresentanti: Maignan, Kalulu e Tonali.

È stata una giornata “menomata”, con quattro partite che non si sono disputate nel cortocircuito creato dal Covid-19, tra tamponi positivi, Asl e Lega Serie A che non ha saputo prepararsi ad una tempesta abbastanza prevedibile.

La nostra top 11, quindi, si riferisce ovviamente solo alle sei partite disputate, viaggia in un range ridotto rispetto al solito programma. Comanda il Milan che, in condizioni difficili e viste le tante assenze, ha sfornato una prestazione di grande qualità battendo 3-1 la Roma a San Siro.

Maignan ha entusiasmato con le sue parate, Kalulu ha impressionato tutti al centro della difesa, in un ruolo non suo e Tonali è stato protagonista di un’altra prestazione convincente, sia nel recupero palla che nello sviluppo del gioco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maignan esulta con i compagni
Maignan (Getty Images)

Da Maignan saracinesca del Milan al ritorno di Ghoulam, la difesa di SerieANews

Maignan è stato decisivo, ha compiuto delle parate importanti in momenti-chiave della gara durante i quali la Roma poteva riacciuffare il pareggio e rimettere la partita in ordine. Ha fatto quattro interventi decisivi, di cui tre straordinari su Abraham, Zaniolo e Mkhitaryan.

Di Lorenzo è ormai una certezza, il suo rendimento è sempre altissimo, si conferma tra i migliori nel suo ruolo in serie A. Ha realizzato una prestazione di grande livello, soprattutto a livello difensivo con due salvataggi fondamentali, ad inizio gara su Chiesa e nella ripresa su Locatelli. Nel secondo tempo ha iniziato a spingere anche di più e all’84’ è stato protagonista di un contatto in area subito da De Ligt.

Il Milan in difesa era in grande emergenza, oltre al pilastro Kjaer mancavano i positivi al Covid-19 Tomori, Calabria Romagnoli. Questa situazione ha mandato in campo Kalulu al centro della difesa. La risposta è stata autorevole, una prestazione attenta, di spessore, giocando più volte in anticipo sugli avversari.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, ora si che è ufficiale: c’è il tweet di De Laurentiis

Il Verona è un’altra squadra che, nonostante le tante assenze, ha portato a casa la vittoria con una prova di ottimo livello. In fase difensiva è stato protagonista Casale, è stato dinamico, ha realizzato tanti interventi in chiusura sugli avversari e ha accompagnato anche lo sviluppo del gioco.

Ghoulam forse non è stato il miglior terzino sinistro di giornata ma merita un premio perchè rientrare contro la Juventus da titolare dopo dieci mesi non è assolutamente facile. Ha preso confidenza gradualmente con il contesto e soprattutto nella ripresa ha accompagnato anche di più il flusso del gioco sulla catena di sinistra.

Milinkovic Savic va al tiro
Milinkovic Savic (Getty Images)

Milinkovic Savic illumina la mediana, Tonali del Milan e Marin anima e qualità nel centrocampo di SerieANews

Doppietta e assist ad Immobile, Milinkovic Savic è il miglior centrocampista di questo turno, trascina la Lazio al pareggio in rimonta contro l’Empoli. La mezzala serba ha dominato in mezzo al campo, ha guidato la squadra biancoceleste nelle transizioni positive.

Il Cagliari ha vinto ancora sempre contro la Sampdoria, Mazzarri ha ottenuto due successi, entrambi contro la sua ex squadra. Il dominatore assoluto nello splendido secondo tempo dei rossoblù è stato Marin, protagonista di una prestazione autorevole, sia nel recupero palla che nella gestione dello sviluppo del gioco.

LEGGI ANCHE >>> Caos Serie A, non è finita: nel weekend rischiano altri tre match

Tonali ormai è una certezza, ha realizzato un’altra prova da dominatore assoluto della mediana, soprattutto per i palloni recuperati ma ha ben figurato anche nella gestione del pallone.

Tra le linee c’è uno dei profili più interessanti dell’Empoli, si tratta di Nedir Bajrami, autore non solo del gol su rigore ma anche di un grande lavoro tra le linee. Nell’azione del primo gol è lui a crederci, a cogliere l’attimo dell’avanzata dentro l’area di rigore.

Caprari esulta sotto la curva
Caprari (Getty Images)

Caprari-Destro, l’attacco tutto italiano di SerieANews

Sei gol e cinque assist, il cammino di Caprari con la maglia del Verona in questa stagione continua ad essere esaltante. Il trequartista cresciuto nel vivaio della Roma ha realizzato una doppietta sul campo dello Spezia, trascinando il Verona alla vittoria nonostante le assenze.

Destro è il secondo attaccante italiano nella classifica marcatori alle spalle di Immobile, è da seguire anche in chiave Nazionale vista la difficoltà in zona gol dell’Italia. Contro il Sassuolo il centravanti del Genoa ha realizzato un gol bellissimo, di tacco, l’ottavo in quattordici presenze stagionali tra campionato e Coppa Italia.

Ecco la nostra top 11:

(4-3-1-2): Maignan; Di Lorenzo, Kalulu, Casale, Ghoulam; Tonali, Marin, Milinkovic Savic; Bajrami; Destro, Caprari.