Betis-Valencia, attesa per la finale di Coppa: Rodri sogna il primo ‘titulo’

Questa sera ci sarà il match di andata della finale di Coppa del Re tra Betis e Valencia. Nei padroni di casa grossa chance per Rodri.

Si gioca questa sera il match valido per la finale di Coppa del Re tra Betis Siviglia e Valencia, due storiche squadre del campionato spagnolo. Si tratta di una finale inedita tra la squadra di Siviglia, ancora squadra in piena corsa per l’Europa ed una squadra invece in difficoltà come il Valencia.

Betis Siviglia squadra
squadra Betis Siviglia (Lapresse)

Il Betis non vince questa competizione da ben 17 anni mentre il Valencia è un habituè di questa competizione con ben 17 finali ed 8 coppe nazionali vinte. In campionato la squadra guidata allenata da Manuel Pellegrini sta impressionando e tra i giocatori di maggior successo del club c’è il giovane talento spagnolo Rodri.

Il centrocampista classe 2000 è un giocatore offensivo ed è riuscito a ritagliarsi spazio in uno dei Betis di maggiore qualità degli ultimi anni. Nonostante centrocampisti del calibro di Fekir, Canales, Guardado e William Carvalho, Rodri ha collezionato in questa stagione ben 24 presenze in tutte le competizioni. Più volte Pellegrini ha riposto fiducia nel giocatore cresciuto in giovanili di club importanti come Barcellona, Real Madrid ed Atletico Madrid.

pallone calcio
pallone calcio (Lapresse)

Betis Siviglia, il curioso caso di Rodri

Per il calciatore spagnolo si tratterebbe del suo primo titolo in carriera. In tanti hanno sottolineato, che, Rodri Sanchez aveva solo cinque anni quando il Betis vinse la sua ultima Coppa del Re ed ora si trova davanti a questa grandissima opportunità. Il centrocampista considera il Betis come la sua famiglia e sarebbe entusiasta di vincere la Coppa con la maglia neroverde.

Il calciatore è uno dei giocatori del futuro del club padrone di casa e della nazionale spagnola. Fino ad ora ha giocato solo con la Nazionale Under 21. Recentemente, in un match valido per la qualificazione agli Europei Under 21, ha trascinato le Furie Rosse con una doppietta contro la Lituania. Le sue prestazioni non sono passate inosservate ed il Betis spera in una grande prestazione anche in finale di Coppa.