Serie A, la top 11 della giornata 38: domina il Milan campione d’Italia

Il Milan è campione d’Italia, ha spazzato via ogni dubbio con una prestazione d’altissimo livello al Mapei Stadium contro il Sassuolo.

Una gara che consegna ai rossoneri quattro uomini nella nostra top 11 dell’ultima giornata di campionato. Partiamo da Tomori, leader assoluto della difesa rossonera che ha spezzato qualsiasi velleità offensiva dei giocatori del Sassuolo. Il centrale del Milan ha sfiorato anche il gol di petto, soltanto il salvataggio sulla linea di Raspadori.

Kessie, prima di andare al Barcellona, ha riconquistato il pubblico rossonero e ha chiuso i conti al Mapei Stadium con il mancino del gol del 3-0. L’attacco del Milan si è rivelato protagonista del trionfo della squadra di Pioli, Leao Giroud hanno inciso anche nell’ultima partita di campionato.

Kessie saluta il pubblico del Milan
Kessie (LaPresse)

Il talento portoghese ha fatto impazzire il Sassuolo sulla zona sinistra dell’attacco, realizzando tre assist. Giroud, dopo la doppietta nel derby e il gol al Napoli, ha fatto due gol anche nella giornata del trionfo.

Da Vicario ad Udogie, la difesa di SerieANews

Il portiere dell’Empoli Vicario ancora una volta conquista la porta della nostra top 11. La squadra di Andreazzoli passa a Bergamo tenendo la porta inviolata, lo deve a Vicario che para tutto, a partire da un colpo di testa ravvicinato fino alle tante conclusioni dell’Atalanta nella ripresa.

Da sinistra a destra, il risultato non cambia, anzi forse va ancora meglio. Parliamo di Zalewski che con il rientro di Spinazzola emigra a destra e valorizza il suo piede forte.

L’Empoli continua a produrre talenti, uno dei più interessanti è il difensore classe 2002 Viti, protagonista di un grande lavoro. Compie due interventi fondamentali in scivolata opponendosi ai tiri di Zapata.

Tomori è uno degli uomini-chiave dello scudetto del Milan, la coppia con Kalulu è riuscita a superare anche l’assenza di Kjaer, un leader della prima parte della stagione.

La Salernitana è salva grazie al pareggio del Cagliari a Venezia ma l’Udinese all’Arechi ha dominato il campo, imponendo un poker e il risultato poteva essere anche più ampio. Tra i migliori della squadra di Cioffi c’è il terzino sinistro classe 2002 Udogie, autore di un gol meraviglioso.

Kessie-Duncan, la potenza del centrocampo di SerieANews

Forza, fisicità, capacità nell’interdizione e anche gli inserimenti, come dimostra che entrambi hanno trovato la via del gol. Parliamo di Duncan, che ha sbloccato la partita contro la Juventus, aprendo la strada per l’Europa alla Fiorentina, qualificata in Conference League.

Kessie rappresenta una delle più belle storie del Milan, ha conquistato i tifosi dopo le tensioni per il passaggio a parametro zero al Barcellona e il rendimento in calo in certi momenti della stagione. Contro il Sassuolo a centrocampo è stato dominante e ha segnato il gol dello 0-3. Considerando anche la scorsa stagione, il suo impatto sulla favola rossonera è stato prezioso ed importante.

Da Deulofeu che chiude in bellezza alla coppia dei sogni del Milan Leao-Giroud

Deulofeu ha aperto le danze dell’Udinese sul campo della Salernitana completando un’annata strepitosa. Con tredici gol e cinque assist, è la sua migliore annata nei principali campionati in cui ha partecipato. Nella stagione 2012-13 ha segnato 18 gol ma giocava nel Barcellona B in Liga 2.

Lorenzo Pellegrini è un uomo fondamentale in casa Roma, le speranze giallorosse per la finale di Tirana passano anche per lui. Contro il Torino ha segnato un gol e ne ha ispirato un altro, giocando stavolta più da mezzala che da trequartista.

Leao insieme a Theo Hernandez è il gioiello più lussuoso di casa Milan, nella parte finale della stagione è stato devastante, salendo in cattedra con continuità. A Reggio Emilia ha fatto a pezzi la difesa avversaria, seminando il panico nell’uno contro uno a sinistra. Quando è in giornata, è imprendibile, parliamo di uno dei migliori giocatori del campionato italiano.

Giroud è l’uomo dei gol che pesano, lo scudetto ha anche il suo volto in copertina. Basta pensare alla doppietta nel derby, al gol al Maradona e alle due reti contro il Sassuolo che hanno spezzato il rischio che il Milan potesse bloccarsi sul più bello.

Ecco la nostra top 11:

(4-2-3-1) Vicario; Zalewski, Viti, Tomori, Udogie; Kessie, Duncan; Deulofeu, Lo.Pellegrini, Leao; Giroud.