Pescara, Zeman: “Totti? Continui a giocare. Tiferò Juve in Champions”

PESCARA, ZEMAN – Znedek Zeman ha festeggiato ieri i suoi 70 anni e prepara col suo Pescara la sfida di campionato contro il Bologna, anche se ormai gli abruzzesi sono retrocessi in Serie B. Zeman dunque è stato raggiunto dal programma Le Iene su Italia1 per commentare alcuni fatti del nostro calcio.

Non poteva mancare un accenno alla gestione di Francesco Totti da parte del tecnico della Roma Luciano Spalletti: “Francesco non ha colpe in questa storia e neppure il tecnico. In cosa ha sbagliato Spalletti? Devi aiutare uno (Totti, ndr) che ti ha inventato come allenatore. Francesco può giocare un altro anno ma non lo chiamerei a Pescara, lui appartiene alla Roma”.

Zeman parla poi della prossima finale di Champions League, con la Juve che se la vedrà contro il Real Madrid a Cardiff il prossimo 3 giugno: “Spero che a Cardiff vinca la Juventus, sarebbe bello vederla alzare la Champions League contro il Real Madrid. Se andrei andrei ad allenarla? Certo, ma loro non mi chiameranno mai…” . Infine si torna sulle polemiche legate al doping utilizzato a fine anni ’90: Non so se oggi c’è ancora un abuso di farmaci, allora avevo le carte e potevo dirlo. Oggi e no e quindi non posso dire niente. La mia carriera è cambiata ma non per il volere di Moggi. Fu colpa del sistema“.