Napoli, Mertens: “Gruppo unito e gioioso. Un piacere lavorare con Sarri”

napoli, mertensNAPOLI, RITIRO DIMARO, DRIES MERTENS- Il Napoli ha già iniziato ad allenarsi: ad agosto, la squadra azzurra dovrà affrontare i preliminari di Champions League. La scorsa stagione, nonostante 84 punti in classifica e un gioco  scoppiettante, la banda di Sarri si è classificata solo terza in classifica. Uno dei migliori giocatori della bellissima stagione del Napoli è stato Dries Mertens: il belga ha cambiato la sua posizione trasformandosi in attaccante centrale ed ha chiuso la stagione con 34 gol complessivi, con 28 in campionato. Il 30enne, però, non è riuscito a vincere il premio di capocannoniere in virtù dei 29 gol di Edin Dzeko. E nell’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport”, Mertens è tornato a parlare dello scorso campionato: “Dobbiamo lavorare per per evitare che si ripetano certe partite che ci hanno penalizzato lo scorso anno. Deluso per il terzo posto? Non è questo il punto, Il problema è che abbiamo fatto 84 punti, espresso il più bel gioco in assoluto e battuto diversi record, ma alla fine non abbiamo vinto niente”

Il belga è carico per la nuova stagione ,ma preferisce mantenere un profilo basso: “Scudetto? Può darsi, però bisogna darsi una calmata, non dobbiamo sentirci pressati. E’ un piacere lavorare con Sarri, nessuno di noi è voluto andare via, il gruppo è unito e gioioso. Differenza con la Juve? La Juve ha sempre avuto qualità, compra i migliori: ha preso Pjanic, il più forte della Roma e Higuain, il fuoriclasse del Napoli. E questo ti fa vincere.”