Sampdoria, Strinic: “Ho pensato al ritiro”

SAMPDORIA, DICHIARAZIONI STRINIC- La Sampdoria, negli ultimi giorni di calciomercato, ha concluso un doppio colpo importante dal Napoli. Dal club azzurro, infatti, sonno arrivati il terzino sinistro Ivan Strinic e la punta Duvan Zapata. I due calciatori ex Napoli hanno ben figurato al loro esordio con la maglia blucerchiata e hanno già conquistato i tifosi. I sostenitori della Sampdoria, infatti, hanno elogiato sui social soprattutto il terzino sinistro. Il croato, però, nel match con il Torino ha lasciato il campo anzitempo a causa dei crampi. L’allenatore Giampaolo, nel match infrasettimanale contro il Verona, ha deciso di non rischiarlo e ha lanciato in campo Murru.

LE DICHIARAZIONI DI IVAN STRINIC

Il laterale croato, Ivan Strinic, ha rilasciato una lunga intervista al portale Direktono.hr. Il classe ’87 ha parlato sia del suo passato che del suo presente: “Avevo perso la continuità di impiego per questo i crampi contro il Torino. Ho lavorato tanto durante l’estate ma una cosa è il lavoro individuale ed un’altra è la partita. I soldi non sono la priorità: a Napoli ero in panchina da due anni, e non avrei voluto un’altra stagione uguale. Ho delle ambizioni. Ero diventato un giocatore che a trent’anni poteva pensare al ritiro, e non credo fosse il caso. A causa di alcuni infortuni ho perso anche la nazionale: il commissario tecnico Cacic non mi ha più chiamato”. Il terzino ha parlato anche di Marko Rog: “E’ un giocatore con grandi potenzialità che sicuramente crescerà a Napoli. La sua situazione è movimentata, non gioca ogni partita perché ha una bella competizione nel ruolo. Non è stato facile per lui imparare tutte le richieste del mister e la lingua italiana”